La diagnosi precoce nelle patologie ipofisarie: aspetti medici e psicologici al tempo della pandemia

Questo video è liberamente disponibile solo per gli utenti registrati al portale.
Accedi oppure compila il form sottostante!

Webinar tenuto da Patrizia Gargiulo, Cecilia Iaccarino, Floriana Ventura, Lucia Festa, Hélène Franchi, Junia Klein, Mara Lastretti, Valentina Bua.

Le patologie ipofisarie sono considerate ad oggi tra le malattie croniche rare. La rarità va inscritta nella natura e nella numerosità dei sintomi non specifici, che induce a confondere o ritardare la diagnosi. Nelle patologie legate alle alterazioni ormonali i sintomi sono facilmente ricondotti ad altre patologie mediche e/o sovrapposti a manifestazioni emotive, cognitive e comportamentali proprie di alcuni disturbi psichici.
Una corretta conoscenza del quadro sintomatologico è determinante per una diagnosi precoce e per avviare il piano di terapia medica e psicologica, al fine di ridurre il rischio di danni organici irreversibili e la cronicizzazione dei disagi psicologici in disturbi psichici, con conseguente impatto sul benessere e la qualità di vita della persona.
Obiettivo del webinar è stato quello di favorire un dialogo tra l’esperienza delle persone con malattie ipofisarie e gli agenti di cura, con particolare riferimento alle complicazioni dovute alla pandemia. Si è proposta una visione integrata, che focalizza gli aspetti medici e psico-relazionali, per sensibilizzare sulle conseguenze delle patologie ipofisarie e sui possibili interventi, permettendo alla persona di sentirsi riconosciuta nel suo vissuto ed attivare le proprie risorse per la cura di sé e della malattia.