Binge Drinking II edizione. Percezioni, motivazioni e pratiche di consumo tra gli adolescenti

2020 a5 binge drinkingLa ricerca “Binge Drinking- Percezioni, motivazioni e e pratiche di consumo tra gli adolescenti”, realizzata dall’Ordine degli Psicologi del Lazio insieme a Roma Capitale – Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità solidale, Dipartimento Politiche Sociali – Direzione Salute e Benessere, Fondazione Roma Solidale, e con il contributo tecnico di IDEGO –Psicologia Digitale mostra la relazione dei giovani e giovanissimi con il consumo alcolico. Dal progetto, che ha coinvolto gli studenti di otto classi di otto scuole secondarie di primo e secondo grado di Roma che hanno aderito all’iniziativa su base volontaria nell’anno scolastico 2019/2020, emerge che i giovani non sembrano adeguatamente informati circa i limiti di età raccomandati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità in merito al consumo di alcol; il 60.7% dichiara di consumare alcol una o più volte al mese, mentre il 10.6% riporta di farne uso più volte nell’arco della settimana; appaiono consumatori a rischio il 59.4% dei giovani di età compresa tra i 13 e i 17 anni coinvolti nello studio; l’alcol appare uno strumento che, inconsapevolmente, i giovani utilizzano per accrescere un’immagine positiva di sé e favorire la socializzazione con il gruppo dei pari.

La ricerca è alla sua II edizione. Qui i risultati della ricerca svolta nel 2019