Iniziative e progetti Psicologi

Ciclo di seminari sulla valutazione del danno psichico

ll danno psichico. La valutazione medico legale e psicologica: quali prospettive per una utile sinergia

Ciclo di seminari sulla valutazione del danno psichico

La valutazione del danno è stata ed è oggetto di attenzione e di dibattito in vari ambiti. Il tema del danno psichico e il tema della sofferenza, in particolare, chiamano inevitabilmente in campo le discipline psicologiche, con l’importante contributo che esse possono fornire sia nell’ottica del funzionamento psichico, sia nella valutazione stessa del danno e delle sue conseguenze.

Muovendo dalla recente proposta normativa sulla revisione di alcuni criteri di valutazione del danno psichico, l’Ordine degli Psicologi del Lazio ha voluto organizzare un ciclo di webinar per affrontare alcune delle questioni più dibattute e aperte in ambito giudiziario e medico-legali, offrendo una visione dello stato dell’arte in merito ai criteri di valutazione nella prospettiva della Medicina Legale e della Psicologia.

Il presente ciclo, infatti, vede alcuni fra i maggiori esperti nei due ambiti, trattare temi importanti sulla metodologia della valutazione e avviare un confronto sulla possibilità di collaborazione fra le discipline in una sempre più accurata metodologia della valutazione.

L’iscrizione al ciclo di webinar presuppone la partecipazione a tutti e cinque gli incontri.

Non è previsto il rilascio di un attestato di partecipazione.

 

Calendario

Il chair dell’interno ciclo sarà la Professoressa Anna Maria Giannini, Professore Ordinario di Psicologia generale e Presidente del Corso di studio in Psicologia giuridica, forense e criminologica, “Sapienza Università di Roma”; componente della Commissione Deontologica dell’Ordine Lazio.

 

1° lezione – 12 marzo 2021 – ore 18:00

La valutazione del danno biologico di natura psichiatrica e del danno da sofferenza in responsabilità civile

Dottor Luigi Mastroroberto, Medico Legale, Consulente Fondazione ANIA, Compagnie Assicurative

Il risarcimento del danno alla persona in responsabilità civile ha visto, nel corso del tempo, ma soprattutto negli ultimi due decenni, un tumultuoso evolversi di interpretazioni giuridiche, medico-legali, giudiziarie e legislative e non pare che, al momento, si sia ancora giunti ad una visione definitiva. A differenza infatti di quanto accade nella maggior parte degli altri paesi industrializzati, nel nostro sistema risarcitorio il fulcro dell’accertamento e del conseguente ristoro economico è il danno non patrimoniale, in particolare quello derivante dalla violazione dei beni costituzionalmente protetti di rango primario, di cui, evidentemente, quello alla salute (art. 32 della nostra Costituzione) è quello che, di gran lunga rispetto agli altri, emerge quando si discute di fatti che determinano una lesione alla integrità fisica e psichica della vittima.

E poiché le norme, la Giurisprudenza e la Medicina Legale si sono poste come obiettivo quello di cercare di individuare e ristorare integralmente il pregiudizio subito dal soggetto, in nessun modo potevano escludersi da questo processo accertativo le ripercussioni di un trauma (di qualsiasi tipo esso sia stato) sulla sua psiche. Nella consapevolezza di come questo tipo di pregiudizio sia caratterizzato da confini spesso evanescenti, che rendono complessa la sua individuazione e quantificazione, la Medicina Legale si è dotata di strumenti che tendono a creare uniformità non solo e non tanto nella catalogazione della psicopatologia che si diagnostica di volta in volta, ma anche e forse soprattutto nella verifica del suo nesso causale dal fratto dal quale la si vuole far discendere

Qui per rivedere il webinar 


2° lezione – 19 marzo 2021 – ore 18:00

La valutazione del danno psichico nella prospettiva medico legale
Dottor Giovanni Cannavò, Presidente Società Scientifica Melchiorre Gioia
Dottor Mauro Ciavarella

Il webinar prenderà spunto dalla recente proposta del Mise di pubblicazione del DPR relativo alla tabella delle menomazioni dell’integrità psicofisica compresi fra 10 e 100 punti di invalidità, ai sensi dell’articolo 138 del codice delle assicurazioni private di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005 numero 209. Partendo da una breve storia dei frame medico-legali e della loro applicazione pratica entreremo nel merito della tabella del macro-danno, affrontando anche gli aspetti relativi alla valutazione delle menomazioni psichiatriche

Qui per rivedere il webinar


3° lezione – 26 marzo 2021 – ore 18:00

Il tema della simulazione
Professor Giuseppe Sartori, Professore Ordinario di Neuropsicologia Forense e di Cognitive Neuroscience presso l’Università di Padova

I sintomi psicologici possono essere simulati e la simulazione non può essere “diagnosticata” mediante il colloquio clinico. Nel contesto assicurativo la simulazione o L accentuazione del disturbo psichico  ha una prevalenza di quasi il 50%. I Test paicometrici specializzati si sono dimostrati in grado, nella sperimentazione “alla cieca” di identificare il 90% dei simulatori . Nellintervento verranno descritti i test per l’identificazione del simulatore di disturbo cognitivo e di psicopatologia.

 

4° lezione – 9 aprile 2021 – ore 18:00
La prospettiva della vittima e la collaborazione con lo psicologo
Avvocato Gianmarco Cesari, Cassazionista, Presidente dell’Osservatorio Vittime, Avvocato della AIFVS (Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada)

Questi i tempi del webinar:

  • Esigenze risarcitorie delle vittime di reato dolosi e colposi ed il principio della integralità del risarcimento del danno alla persona
  • Confusione culturale forense tra medicina legale, psichiatria forense e psicologia giuridica
  • L’accertamento e valutazione del danno psichico medico legale e psicologico giuridico in relazione alle condizioni soggettive ed alle dinamiche psicologiche individuali
  • Delineazione a sfondo teorico facendo riferimento alla la metodologia scientifica e la giurisprudenza per la evoluzione del metodo scientifico di accertamento del danno delle linee guida dell’Ordine degli Psicologi del Lazio”

5° lezione – 16 aprile 2021 – ore 18:00
La valutazione psicologica
Dottor Stefano Mariani Psicologo – Psicoterapeuta

La valutazione del Danno Biologico di Natura Psichica costituisce uno dei campi applicativi più complessi della psicologia applicata, poiché è un ambito che prevede la necessaria integrazione del sapere di più figure professionali: quella dello psicologo e quella del Medico Legale. In modo collegiale, specialità diverse sono chiamate ad adottare riferimenti condivisi su quale tipo di diagnosi effettuare e su come tradurre, in termini percentuali, la misura di riduzione permanente del preesistente stato psico-fisico derivante dal Danno Biologico di natura Psichica eventualmente determinato.

 

Prenotati al ciclo di webinar