News

La ASL Roma 4 seleziona 3 psicologi per un servizio dedicato alle vittime di reato

Gli psicologi selezionati andranno a gestire un nuovo servizio dedicato alle vittime di reato, istituito a seguito di un Protocollo d'Intesa con l'Ordine

La ASL Roma 4 seleziona 3 psicologi per un servizio dedicato alle vittime di reato

L’Ordine oggi festeggia un importante risultato. Non solo la firma di un Protocollo d’intesa con la ASL Roma 4 e la Procura di Civitavecchia, ma anche e soprattutto l’avvio di una procedura selettiva da parte della ASL Roma 4, pensata e fortemente voluta dall’Ordine, che permetterà a tre colleghi o colleghe (di cui una con una funzione di coordinamento) di gestire un nuovo servizio dedicato alle vittime di reato che sarà operativo dal prossimo 1 febbraio.

A partire da questa data, infatti, presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Civitavecchia sarà attivo un nuovo servizio dedicato alle vittime di reato che fornisca loro un primo supporto psicologico attraverso un’attenta analisi della domanda, fornendo informazioni sull’iter giudiziario, un orientamento sul percorso da intraprendere e una presa in carico psico-sociale attraverso la rete dei servizi socio-sanitari e i centri antiviolenza presenti sul territorio del distretto giudiziario di riferimento.

Il Servizio sarà operativo per due giorni alla settimana e gestito da tre psicologi (di cui uno con una funzione di coordinamento) da selezionarsi attraverso un avviso pubblico pubblicato sul sito web istituzionale della ASL Roma 4.

Per eventuali chiarimenti, invitiamo gli interessati a non rivolgersi alla Procura di Civitavecchia, ma a rivolgersi direttamente alla UOSD Affari Istituzionali e Legali dell’Azienda ASL Roma 4 Civitavecchia al numero di telefono 06 96669552.

Le domande di partecipazione all’avviso andranno spedite esclusivamente tramite PEC all’indirizzo protocollo@pec.aslroma4.it.

Parallelamente, la Procura della Repubblica di Civitavecchia si impegnerà alla definizione di un elenco di esperti ed esperte in psicologia e neuropsichiatria infantile che saranno impegnati come consulenti tecnici nella raccolta delle informazioni testimoniali delle vittime minorenni o adulte in condizione di particolare vulnerabilità insieme alla polizia giudiziaria, anche attraverso la predisposizione di turni h24.

Non appena conclusa la procedura selettiva, come previsto dal Protocollo stipulato tra ASL, Procura e Ordine, l’Ordine si renderà disponibile a supportare la formazione delle tre risorse selezionate dalla ASL Roma 4 così da facilitare l’avvio del Servizio entro il 1 Febbraio 2021.

Sarà invece a cura della Procura la gestione delle procedure di accoglienza e selezione delle domande di inserimento degli esperti e delle esperte negli elenchi dedicati alle audizioni giudiziarie.

Ricordiamo che mentre è possibile partecipare alla selezione pubblica della ASL Roma 4 e al contempo richiedere l’inserimento negli elenchi della Procura, non è possibile svolgere entrambe le attività: l’espletazione di incarichi in ambito forense per il distretto giudiziario in cui collocato il Servizio non permetterebbe infatti quella neutralità necessaria ad operare per fornire supporto e protezione all’utenza.


Avviso di selezione