News Psicologi

Coronavirus, Dpcm 22 marzo 2020

Gli studi di psicologia possono continuare la loro attività

Coronavirus, Dpcm 22 marzo 2020

Il Presidente del Consiglio dei Ministri ha adottato un nuovo decreto contenente ulteriori disposizioni per il contenimento e la gestione dell’emergenza Coronavirus, che trovano applicazione sull’intero territorio nazionale.

Il dispositivo normativo, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 22 marzo, sospende da lunedì 23 marzo lo svolgimento di alcune attività produttive e commerciali ritenute non essenziali, escludendo tuttavia dal suo campo di applicazione le attività di assistenza sanitaria in generale, identificate dal codice Ateco 86.

Gli studi professionali di Psicologi e/o Psicoterapeuti (codice Ateco 86.90.30) potranno pertanto continuare a erogare prestazioni professionali, nel rispetto delle misure di prevenzione igienico sanitarie del Ministero della Salute.

Pur essendo consentito ricevere pazienti presso il proprio studio, l’Ordine ribadisce l’invito a far ricorso a modalità di interazione a distanza, in tutti i casi in cui ciò sia possibile, al fine di ridurre al massimo gli spostamenti fisici rinviabili a situazione di cessata emergenza.


Leggi DPCM 22 marzo 2020 sul sito web del Governo italiano

Approfondisci questi argomenti: