News Psicologi

Adesione al piano vaccinale anti Covid-19 della Regione Lazio

Fino al 12 febbraio sono aperte le adesioni degli psicologi e delle psicologhe. È possibile comunicare la propria disponibilità esclusivamente attraverso questo sito

Adesione al piano vaccinale anti Covid-19 della Regione Lazio

La professione di psicologo e di psicologa rientra tra le professioni sanitarie che, insieme alle altre, potrà avere accesso prioritario alla somministrazione del vaccino anti Covid-19, sulla base di un’adesione volontaria al piano vaccinale della Regione Lazio.

L’Ordine degli Psicologi del Lazio ha quindi avviato la raccolta delle adesioni.

I dati raccolti confluiranno in un elenco che verrà messo a disposizione delle strutture regionali, che si occuperanno di convocare i professionisti e le professioniste aderenti per la presa in carico. 

Al momento non sono note le tempistiche con cui la Regione Lazio procederà con la convocazione degli e delle aderenti, né i criteri che saranno utilizzati per la programmazione degli accessi.

Si ricorda che la pianificazione delle convocazioni, così come la comunicazione del giorno e l’esecuzione stessa delle vaccinazioni, rappresentano una specifica competenza delle autorità sanitarie e non verranno in alcun modo gestite dall’Ordine, che nell’ambito di tale iniziativa ha il solo ruolo di raccogliere le adesioni dei professionisti interessati e delle professioniste interessate per metterle a disposizione della Regione.


L’Ordine ha già provveduto ad inviare alla Regione Lazio l’elenco degli iscritti e delle iscritte che hanno aderito entro il 2 febbraio 2021.

Dopo aver inviato in Regione tale elenco, l’Ordine è stato informato che è stato fissato il termine ultimo del 12 febbraio per la trasmissione degli elenchi degli psicologi e delle psicologhe interessate ad aderire al piano vaccinale.

Gli iscritti all’Ordine degli Psicologi Lazio appartenenti ad una ASL del territorio laziale o aventi il domicilio del proprio studio, della propria sede di lavoro o della propria abitazione nella regione Lazio, ancora interessati a manifestare la propria disponibilità possono quindi farlo  esclusivamente accedendo all’Area riservata del sito web dell’Ordine.

L’Ordine ha lavorato per estendere questa possibilità anche ai suoi iscritti e alle sue iscritte senza residenza e senza domicilio nella Regione Lazio, così come agli iscritti e alle iscritte in altri Ordini regionali ma residenti o domiciliati del Lazio. Per questa ragione ha invitato il CNOP ad intervenire rapidamente per consentire al maggior numero di professionisti e professioniste possibile l’opportunità di aderire al piano vaccinale e ha continuato le sue interlocuzioni con la Regione Lazio.

L’Ordine ha quindi deciso di raccogliere le adesioni:

  • dei propri iscritti e delle proprie iscritte che non appartengano ad una ASL laziale e non abbiano alcun domicilio all’interno della Regione. Costoro potranno manifestare la propria disponibilità esclusivamente attraverso l’Area riservata del sito web dell’Ordine, con l’auspicio che le adesioni raccolte possano confluire nei piani vaccinali delle diverse regioni interessate.
  • degli iscritti e delle iscritte in altri Ordini degli Psicologi territoriali che appartengono ad una ASL laziale o che hanno il domicilio del proprio studio, della propria sede di lavoro o della propria abitazione nella regione Lazio. Costoro potranno invece dichiarare la propria disponibilità attraverso il form dedicato all’interno della presente pagina.

Anche in questi casi è richiesto di manifestare la propria adesione entro e non oltre il 12 febbraio 2021.