Professioni & Istituzioni

Il Comune di Roma valorizza i suoi dipendenti Psicologi

Come richiesto dall’Ordine, il Comune di Roma procederà con il riallineamento tra mansioni effettivamente svolte e ruolo ricoperto in organico dai propri dipendenti iscritti all’Albo degli Psicologi

Il Comune di Roma valorizza i suoi dipendenti Psicologi

La Giunta Capitolina, con una memoria approvata lo scorso 11 giugno, ha confermato la rilevanza delle funzioni e dei compiti attribuiti al profilo professionale di “Funzionario Psicologo”, con particolare riguardo all’ambito “dell’organizzazione del lavoro, della salute e del benessere organizzativo, della formazione, dello sviluppo delle soft skills, della valutazione e del bilancio di competenze, delle emergenze, del giuridico, del sociale, dell’educativo-scolastico, dell’innovazione e della comunicazione”.

Un risultato importante per tutta la categoria, raggiunto grazie alla determinazione della Sindaca Raggi e dell’Assessore al Personale De Santis nel voler valorizzare quanto più possibile la funzione psicologica, ma anche un ulteriore traguardo che si inserisce nell’ambito della collaborazione ormai pluriennale tra l’Ordine degli Psicologi del Lazio e l’Amministrazione Capitolina per la realizzazione di interventi volti a rafforzare il benessere psicologico dei dipendenti comunali e dei cittadini romani.

Roma Capitale procederà dunque, nelle prossime settimane, con il riconoscimento formale delle competenze professionali dei suoi dipendenti inquadrati come categoria D in profili professionali tecnici e amministrativi ma che, iscritti all’Albo degli Psicologi, esercitano mansioni ascrivibili alla professione di Psicologo.

Per svolgere questa importante azione il Dipartimento Organizzazione e Risorse Umane avvierà verifiche propedeutiche alla ricognizione di tutte le Risorse Umane capitoline che, pur inquadrate in altri profili professionali, sono iscritte all’Albo degli Psicologi ed esercitano mansioni proprie della professione di Psicologo. Obiettivo di tali azioni è quello di giungere al loro riallineamento nel profilo di “Funzionario Psicologo”.

Si tratta di un’importante azione nell’ottica della valorizzazione degli Psicologi dipendenti del Comune, ma più in generale, di un passo decisivo verso la realizzazione di quel modello di Governance che fa del benessere psicologico la leva strategica del processo di modernizzazione e rinvigorimento della Pubblica Amministrazione, a cui l’Ordine non può che guardare con ammirazione e vivo entusiasmo.


Leggi Memoria della Giunta Capitolina n. 43 dell’11 giugno 2021