Comunicati stampa

Tutela vittime vulnerabili: Ordine Psicologi Lazio sottoscrive Piano di sviluppo per nuovo servizio presso distretto giudiziario di Civitavecchia

Roma 7 ottobre 2019.

Nella giornata odierna Il Presidente dell’Ordine degli Psicologi del Lazio, dott. Nicola Piccinini, il Procuratore della Repubblica di Civitavecchia, dott. Andrea Vardaro e il Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale Roma 4, dott. Giuseppe Quintavalle, hanno sottoscritto presso gli uffici della Procura di Civitavecchia il Piano di sviluppo del progetto “Ascolto e protezione delle vittime in condizioni di vulnerabilità”, deliberato dal Consiglio dell’Ordine degli Psicologi del Lazio nella seduta del 9 settembre 2019. Il documento prevede la collaborazione dei soggetti firmatari nella predisposizione di un programma di contrasto al fenomeno della “vittimizzazione secondaria”, a tutela di coloro che sperimentino l’impatto con l’autorità giudiziaria in condizioni di particolare vulnerabilità (adulti e minorenni coinvolti in procedimenti penali per presunti abusi, violenze o maltrattamenti in famiglia). L’obiettivo generale di protezione si tradurrà nell’istituzione presso i locali dell’Ufficio giudiziario di Civitavecchia di un servizio di accoglienza, ascolto e orientamento dedicato alle vittime e ai loro famigliari e aperto, con funzioni di coordinamento, al complesso degli operatori territoriali.  Nell’ambito del progetto, l’Ordine degli Psicologi del Lazio supporterà l’attività di start up attraverso la definizione generale del servizio e la formazione iniziale delle risorse. Contestualmente, la Asl Roma 4 predisporrà una selezione pubblica allo scopo di reperire 5 psicologi/psicologhe – di cui una con funzione di coordinamento – da inserire in organico. Il mandato a carico di ciascun ente sarà ulteriormente esplicitato in un Protocollo di Intesa, che verrà sottoscritto dai soggetti firmatari all’inizio del 2020. L’iniziativa appena siglata si pone in continuità con l’esperienza pilota dello “Spazio di Ascolto e Accoglienza delle Vittime di reato” istituito presso la Procura di Tivoli nel 2016 e riconosciuto dalle istituzioni come modello di riferimento in tali pratiche di intervento. Proprio al fine di estenderne la presenza all’intero territorio regionale, con un Protocollo d’Intesa siglato nel febbraio 2018 con Ordine degli Psicologi del Lazio e Procura Generale della Repubblica, la Regione Lazio ha deliberato uno stanziamento annuo di 300 mila euro.