ai sensi dell’art.13 Regolamento (UE) 2016/679 e del Dlgs. 101/18 sul trattamento dei dati personali

 

Titolare
Titolare del trattamento è Ordine degli Psicologi del Lazio con sede in via del Conservatorio 91, 00186 Roma, c.f. 96251290589

Responsabile per la protezione dei dati personali

Per qualsiasi domanda relativa agli impegni del Titolare (Ordine psicologi Lazio) in merito alla protezione dei dati dell’utente, o per eventuali reclami, è possibile contattare il responsabile della protezione dei dati, Avv. Cathy La Torre, al seguente indirizzo: dpo@wildside.legal

Finalità del trattamento e base giuridica del trattamento

Il trattamento dei dati personali, relativi a notizie anagrafiche e dati professionali (quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo: nome, cognome, codice fiscale, ASL di residenza, CAP di residenza, CAP domicilio professionale, recapito telefonico, email, Ordine di appartenenza e numero di iscrizione all’Albo), è diretto:

 

    1. alla creazione di un elenco di professionisti psicologi che intendono aderire alla campagna vaccinale anti SARS-CoV-2, che potrà essere trasmesso alla Regione Lazio, al CNOP, agli organi competenti del Servizio Sanitario e al suo Ordine di appartenenza.

La base giuridica per la finalità di cui al numero 1 è l’art. 6, lett, a), vale a dire il consenso espresso da parte dell’interessato.

Natura obbligatoria o facoltativa del conferimento dei dati e conseguenze di un eventuale rifiuto di fornire i dati personali

I dati richiesti per la finalità di cui al punto 1 devono essere obbligatoriamente forniti per la creazione di un elenco di professionisti psicologi che intendono aderire alla campagna vaccinale anti SARS-CoV-2, che potrà essere trasmesso alla Regione Lazio, al CNOP, agli organi competenti del Servizio Sanitario e al suo Ordine di appartenenza. Pertanto l’eventuale rifiuto, anche parziale, di fornire tali dati comporterebbe l’impossibilità di compiere le attività descritte.

 

Modalità del trattamento

I principali dati raccolti riguardano:

  1. notizie anagrafiche e dati professionali (quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo:nome, cognome, codice fiscale, ASL di residenza, CAP di residenza, CAP domicilio professionale, recapito telefonico, email, Ordine di appartenenza e numero di iscrizione all’Albo);
  2. dati sensibili (adesione alla campagna vaccinale);

Tutti i dati sono raccolti e registrati in modo lecito e secondo correttezza per le finalità sopra indicate e sono trattati anche con l’ausilio di sistemi informatici e di apposite banche dati in termini compatibili con tali scopi. A tale fine è cura dell’Ordine far accedere a tali trattamenti solo personale competente a ciò abilitato, nonché utilizzare dati esatti ed aggiornati, pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati. Si precisa, inoltre, che i dati sono conservati in una forma che consente l’identificazione dell’interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali sono stati raccolti. Tutte le elaborazioni possono essere effettuate a opera di personale incaricato, ovvero da soggetti terzi nominati Responsabili o incaricati delle operazioni di trattamento loro affidato (quali, per esempio, services di servizi, ecc.). Tutti i dati sono protetti da accessi non autorizzati. 


Periodo di conservazione dei dati personali

I dati raccolti saranno conservati fino a conclusione dell’iniziativa.


Comunicazione e diffusione dei dati

I dati personali potranno essere comunicati, per le finalità di cui al paragrafo n. 1 (“Finalità del trattamento”), alla Regione Lazio, al CNOP, agli organi competenti del Servizio Sanitario ed al suo Ordine di appartenenza.


Diritti dell’interessato

L’interessato potrà far valere i propri diritti come espressi dagli artt. 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22 del Regolamento UE 2016/679, rivolgendosi al Titolare, mettendosi in contatto con l’Ordine degli Psicologi del Lazio all’indirizzo mail privacy@ordinepsicologilazio.it. L’interessato ha il diritto, in qualunque momento, di chiedere al Titolare del trattamento l’accesso ai suoi dati personali, la rettifica, la cancellazione e limitazione del trattamento dei dati facoltativi. Fatto salvo ogni altro ricorso amministrativo e giurisdizionale, se ritiene che il trattamento dei dati che la riguardano, violi quanto previsto dal Reg. UE 2016/679, ai sensi dell’art. 15 lettera f) del succitato Reg. UE 2016/679, l’interessato ha diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali e ha il diritto di revocare in qualsiasi momento il consenso prestato.