Invecchiamento attivo nei luoghi di lavoro: l’Organizzazione, la salute e la sicurezza. Idee per un confronto

09 giugno 2017 - 14:00 - 18:00 - Gi Group

Il tema dell’invecchiamento della forza lavoro nelle strutture produttive sta divenendo sempre più di attualità: si prevede infatti che entro il 2030 le persone di età compresa tra 55 e 64 anni costituiranno il 30 % o più dei lavoratori in molti paesi. Cresce l’aspettativa di vita e l’età pensionabile è in aumento in diversi Stati europei; per questo ed altri aspetti sociali è probabile che numerosi lavoratori debbano affrontare una più lunga attività professionale ed una maggiore esposizione ai pericoli occupazionali, oltre ad adattarsi a un mondo del lavoro in evoluzione tecnologica. Nell’ottica di migliorare il benessere organizzativo e di prevenire problemi di salute, è necessario compiere sforzi per garantire condizioni di lavoro sane e sicure durante l’intera vita lavorativa come indicato dalla attuale campagna Europea promossa dell’EU-OSHA.

 

Nell’incontro verranno trattati i seguenti temi:

– i processi di inclusione e active ageing: gli indirizzi europei e le istanze psicopedagogiche
– aspetti di metodologia di valutazione rischio stress lavoro correlato
– gli aspetti psicologici relativi all’invecchiamento della popolazione generale e della forza lavoro nelle organizzazioni
– la gestione delle persone con esperienza: dare valore al vissuto
– i temi del pregiudizio, discriminazione e cultura organizzativa nell’ottica della valutazione dei rischi con riferimento alla normativa sulla salute e sicurezza sul lavoro
– gli aspetti fisiologici relativi all’invecchiamento della popolazione generale e della forza lavoro nelle organizzazioni
– gestione del fenomeno dell’ageing nelle organizzazioni dal punto di vista HR, con attenzione agli elementi di analisi e le best practice

 

Relatori

– Giuditta Alessandrini, professore ordinario di Pedagogia Sociale e del Lavoro presso il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Roma TRE, ove coordina il Dottorato in “Teoria e Ricerca Educativa e Sociale”, il Master HR SPECIALIST – Professionisti per le Risorse Umane”, il Laboratorio di Ricerca CEFORC “Formazione continua e comunicazione”. Svolge numerose ricerche nel campo della formazione degli adulti nelle organizzazioni e della formazione, i modelli di learning organization, le comunità di pratica, gli ambienti formativi di blended-learning e di innovazione digitale, lo smart working. Ha pubblicato numerosi volumi e saggi (tra gli altri): La “pedagogia” di Martha Nussbaum. Approccio alle capacità e sfide educative (Franco Angeli, Milano 2014); Nuovo Manuale per l’esperto dei processi formativi (Carocci, Roma 2016); Smart Working. Nuove skill e competenze (Pensa Multimedia, Lecce-Brescia 2016). Nell’incontro tratterà il tema relativo ai processi di inclusione e active ageing: gli indirizzi europei e le istanze psicopedagogiche.

– Franco Amore, psicologo e psicoterapeuta, presso la Direzione Sanità di Rete Ferroviaria Italiana si occupa di idoneità psicologica del personale, di valutazione del rischio Stress Lavoro Correlato, di formazione e elaborazione procedure societarie sul tema. Docente al master in Psicodiagnostica del consorzio interuniversitario Humanitas. E’ stato membro del GdL rischio stress del Consiglio Nazionale Ordine Psicologi ed attualmente è membro del Gruppo di lavoro Rischio SLC dell’Ordine Psicologi Lazio. Autore di pubblicazioni sul tema. Nell’incontro tratterà aspetti di metodologia di valutazione rischio SLC.

– Ida Bonagura, psicologa e psicoterapeuta, primo dirigente tecnico psicologo, Direttore del Centro Psicotecnico della Polizia di Stato – Direzione Centrale per le Risorse Umane. Da anni si occupa di selezione, formazione, insegnamento in master post universitari e presso istituti di formazione della Polizia di Stato, è autrice di numerose pubblicazioni anche nell’ambito dei rischi psicosociali. Membro del gruppo di lavoro stress lavoro-correlato dell’Ordine degli Psicologi del Lazio. Il tema trattato riguarderà gli aspetti psicologici relativi all’invecchiamento della popolazione generale e della forza lavoro nelle organizzazioni.

– Bruno Brancati, laureato in scienze politiche, manager con esperienza quasi quarantennale maturata in contesti di dimensioni e struttura societaria diversi. Ufficiale dell’A.M., giornalista politico e di cronaca, HR Manager in varie aziende: multinazionale USA (Ethicon – Johnson & Johnson), la più grande public company italiana (Poste Italiane) partecipando alla sua trasformazione da una società con governance di tipo statale ad una SpA, gestendo la selezione per l’intero gruppo, la gestione del personale in Lombardia, la formazione del personale di filiale e di sportello. Dopo aver curato lo start up della funzione HR in un gruppo nel settore aeronautico (Aeroservices), in una prestigiosa università romana (Campus bio-medico) ed in una società IT (Alfasystems), attualmente segue lo start-up di una Srl nel campo sanitario (MedCare), è Vice Presidente di un’associazione ex alunni (Istituto Massimo dei Gesuiti) e, in quanto grafologo, Vice Presidente dell’ARIGRAF (associazione ricerche grafologiche).  L’intervento avrà per titolo “La gestione delle persone con esperienza: dare valore al vissuto.”

– Isabella Corradini, psicologa sociale, direttore scientifico del Centro Ricerche Themis, co-fondatore del Link&Think Research Lab, già docente di psicologia sociale presso l’Università dell’Aquila, insegna in diversi corsi di perfezionamento e master presso Enti e Università italiane sui temi di psicologia, sicurezza e comunicazione. Autrice di numerose pubblicazioni nazionali e internazionali, è membro del gruppo di lavoro stress lavoro-correlato e benessere organizzativo nei luoghi di lavoro per la stesura delle linee di indirizzo per conto della Direzione Sanità Regione Piemonte e membro del gruppo di lavoro stress lavoro-correlato dell’Ordine degli Psicologi del Lazio. Nell’incontro tratterà i temi del pregiudizio, discriminazione e cultura organizzativa nell’ottica della valutazione dei rischi con riferimento alla normativa sulla salute e sicurezza sul lavoro.

– Luigi Lucchetti, Medico chirurgo, dirigente superiore medico, Sanità, Polizia di Stato. Specialista in endocrinologia e perfezionato in Medicina Penitenziaria, in Protezione Civile, in Medicina delle Assicurazioni e in Scienze Criminalistiche. È abilitato all’esercizio della professione ed iscritto quale Psicoterapeuta nell’elenco dell’Ordine dei Medici di Roma. Esperto nel campo dello stress ed in particolare di quello degli operatori di polizia, ha svolto attività di formatore presso i vari Istituti di Istruzione della Polizia di Stato, presso strutture didattico-formative dell’Amministrazione Penitenziaria e di varie Polizie Locali, insegnando in materia di psicologia dell’emergenza e psicotraumatologia applicati alle forze di polizia. È autore di numerosi articoli scientifici. Per un lungo periodo si è occupato a titolo istituzionale della salute mentale degli operatori di polizia, attivando un programma di psicologia dell’emergenza per gestire gravi eventi di servizio. Il tema trattato riguarderà gli aspetti fisiologici relativi all’invecchiamento della popolazione generale e della forza lavoro nelle organizzazioni.

– Maurizio Ferrante, Laureato in Economia e Commercio, ha un’esperienza ventennale maturata nell’ambito di multinazionali di diversi settori: Automotive (Lear Inc.); Largo Consumo (Mars Inc.); Lusso (Sephora-LVMH), Elettronica (Finmeccanica-Leonardo) con ruoli di HR Manager, HR Director e Responsabile Formazione e Sviluppo. E’ oggi il responsabile Learning & Change Management presso la Divisione SSI di Leonardo S.p.A.. Ha avuto modo di gestire situazioni di start-up delle organizzazioni e processi di Change Management in contesti complessi, che hanno previsto la formazione e riqualificazione del personale, con particolare attenzione alla riconversione e mobilita’. E’ autore di pubblicazioni sul tema dell’ageing in azienda. Nell’incontro si occuperà della gestione del fenomeno dell’ageing nelle organizzazioni dal punto di vista HR, con attenzione agli elementi di analisi e le best practice.

– Francesca Grosso, esponente dell’Inail, il focal point in Italia della CampagnaAmbienti di lavoro sani e sicuri a ogni età” per il biennio 2016- 2017, indetta dall’EU-OSHA – l’ Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro, di cui l’Ordine degli Psicologi del Lazio è partner nazionale.

 

Luogo

Il seminario si terrà presso Gi Group in via Nazionale 39, 6° piano – Roma.

 

Destinatari

L’evento è aperto agli esperti di organizzazione e risorse umane, ai medici competenti e psicologi del lavoro.

 

Tipologia

Il seminario non verrà videoregistrato.
L’evento non rilascia crediti ECM

 

L’evento è terminato

Salva evento