Con delibera presidenziale n. 93 del 23 settembre 2019 sono state indette le elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine degli Psicologi del Lazio.

Si vota per eleggere i 15 consiglieri che comporranno il Consiglio dell’Ordine per il prossimo quadriennio, di cui:

  • 14 iscritti alla sezione A dell’Albo (psicologi e/o psicoterapeuti);
  • 1 iscritto alla sezione B dell’Albo (dottori in tecniche psicologiche).

Dove e quando si vota

Le votazioni si svolgeranno:

  • in prima convocazione, presso il seggio elettorale istituito nella sede dell’Ordine degli Psicologi del Lazio (via del Conservatorio 91, Roma) nei giorni 22, 23 e 24 novembre 2019 dalle ore 10:00 alle ore 16:00

e, nel caso in cui non venisse raggiunto il quorum, come sempre accaduto in occasione delle precedenti tornate elettorali,

  • in seconda convocazione, presso il seggio elettorale istituito al Best Western Plus Hotel Universo in via Principe Amedeo 5/b in Roma (zona Stazione Termini) nei giorni: 
    • sabato 30 novembre 2019, dalle ore 14:00 alle ore 22:00;
    • domenica 1 dicembre 2019, dalle ore 9:00 alle ore 22:00;
    • lunedì 2 dicembre 2019, dalle ore 9:00 alle ore 22:00;
    • martedì 3 dicembre 2019, dalle ore 9:00 alle ore 22:00;
    • mercoledì 4 dicembre 2019, dalle ore 9:00 alle ore 22:00.

Chi può votare

Può votare chi, alla data del 23 settembre 2019, giorno di indizione delle elezioni, era iscritto all’Albo degli Psicologi del Lazio e non risultava sospeso dall’esercizio della professione.

Alla data del 23 settembre 2019 erano iscritti all’Albo, esclusi i sospesi dall’esercizio della professione:

  • 19.923 iscritti nella sezione A
  • 51 iscritti nella sezione B

per un totale di 19.974 aventi diritto al voto.


Quorum

Le elezioni sono valide in prima convocazione se alle ore 16:00 del 24 novembre 2019 avranno votato 4.994 iscritti (un quarto degli aventi diritto al voto). In caso contrario sarà necessaria una seconda convocazione, che sarà valida se alle ore 22:00 del 4 dicembre 2019 avranno votato 1.998 iscritti (un decimo degli aventi diritto al voto).

Formano il quorum sia gli elettori che si recano al seggio sia quelli che votano per corrispondenza. Il voto espresso per corrispondenza, ove non sia raggiunto il quorum previsto per la prima convocazione, concorre ai fini del calcolo del quorum della seconda convocazione.


Come si vota

L’elettore utilizza la scheda elettorale fornita ed esprime il proprio voto scrivendo negli appositi spazi fino a un massimo di 9 (nove) nominativi di candidati, a prescindere dall’appartenenza alla sezione A e B dell’Albo.

È possibile votare recandosi al seggio o per corrispondenza.

 

Procedura di voto presso il seggio elettorale

  1. L’elettore si reca presso il seggio elettorale e viene ammesso a votare previo accertamento della sua identità personale mediante esibizione della carta d’identità, patente di guida o passaporto, oppure mediante il riconoscimento da parte di un componente del seggio.
  2. Dopo aver ritirato la scheda di voto, l’elettore si reca nella cabina elettorale, dove esprime in segreto il suo voto
  3. L’elettore ripiega la scheda e la consegna al Presidente di seggio, che la depone nell’apposita urna.

Nel caso di mancato raggiungimento del quorum in prima convocazione, il voto espresso di persona al seggio NON VALE ai fini della seconda convocazione. Per esprimere il proprio voto anche in seconda convocazione, pertanto, l’elettore dovrà recarsi nuovamente al seggio nelle date stabilite e ripetere la procedura di voto.

 

Procedura di voto per corrispondenza

L’elettore richiede alla Segreteria dell’Ordine il materiale per votare mediante posta raccomandata (scheda di voto e busta prestampata) secondo la procedura descritta alla pagina Elezioni 2019. Voto per corrispondenza.

Dopo aver ricevuto il plico con il materiale e aver compilato la scheda di voto, provvede a far autenticare la propria firma sulla busta prestampata, spedendola al Presidente di seggio.

La busta contenente la scheda dovrà pervenire al Presidente di seggio prima della chiusura delle votazioni in prima convocazione, cioè prima delle ore 16:00 del 24 novembre 2019

Nel caso di raggiungimento del quorum costitutivo, il Presidente del seggio, verifica e fa constatare l’integrità della busta, la apre, estrae la scheda senza aprirla e la depone nell’urna.

 


Chi può candidarsi e come

Possono essere eletti gli iscritti alla sezione A e B dell’Albo che:

  • siano in possesso dei requisiti per votare (iscrizione all’Albo degli Psicologi del Lazio alla data del 23 settembre 2019 e assenza del provvedimento disciplinare della sospensione);
  • abbiano presentato la propria candidatura al Consiglio dell’Ordine uscente entro e non oltre le ore 23:59 del 2 novembre 2019.

I consiglieri non possono essere eletti per più di due volte consecutive.

Non sono ammesse nuove candidature nell’arco di tempo che intercorre tra la prima e l’eventuale seconda votazione.

Per presentare la propria candidatura, l’interessato accede – con le credenziali in proprio possesso – all’Area Riservata del sito web dell’Ordine www.ordinepsicologilazio.it e compila l’apposito form. 

Contestualmente all’invio della propria candidatura, l’interessato può fornire ai fini della pubblicazione sul sito web dell’Ordine:

  • una nota biografica (massimo 3.000 battute spazi inclusi);
  • la propria fotografia in formato immagine (es. jpeg, png);
  • il link a un video contenente la propria presentazione, già caricato su una delle piattaforme web per la condivisione di contenuti audiovisivi che permettano operazioni di incorporamento (es. YouTube, Vimeo, Facebook).

Le candidature saranno pubblicate sul sito web dell’Ordine il giorno 4 novembre 2019.

Il Consiglio assicura idonea diffusione delle candidature presso il seggio elettorale per l’intera durata delle elezioni.

Nel caso in cui non siano state presentate candidature da parte di iscritti alle sezioni A e B dell’albo, ciascun iscritto è eleggibile.

Il Presidente
(dott. Nicola Piccinini)

 


Allegati

Delibera presidenziale n. 93 del 23 settembre 2019