Bandi Migrarti Cinema e Migrarti Spettacolo

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo lancia la seconda edizione del Bando MigrArti, con un bando dedicato allo Spettacolo e uno al Cinema: il bando sostiene iniziative artistiche di inclusione sociale (rassegne cinematografiche o cortometraggi, oppure spettacoli dal vivo come letture, opere teatrali, arti visive, musica, etc) per far conoscere al meglio le culture di provenienza degli immigrati stabilmente residenti in Italia, con un'attenzione particolare alle seconde generazioni.

Data di scadenza:

02/02/2017

Vuoi proporti come professionista?

Se sei uno psicologo esperto di immigrazione e di inclusione sociale delle comunità straniere in Italia, puoi proporre la tua competenza specialistica in gruppi di lavoro multidisciplinare con professionisti del cinema, dell’arte e dello spettacolo, per costruire prodotti culturali quali rassegne, spettacoli, letture, balletti, cortometraggi etc, che raccontino i processi di integrazione socioculturale tra culture e provenienze diverse.

Particolarmente utile è essere in rete con organismi artistici da un lato ed associazioni di immigrati dall’altro, meglio se radicate territorialmente e che offrono già servizi di aggregazione.

Nell’ambito di questo Avviso, la competenza psicologica può dialogare in termini multidisciplinari con altri professionisti, offrendo un contributo specialistico sull’esperienza migrante e sull’incontro tra culture: tramite questi due bandi, infatti, le iniziative artistico/culturali possono essere pensate dallo psicologo come strumenti per agire per l’inclusione e la convivenza.

 

Vuoi realizzare il progetto?

 

A chi si rivolge l’Avviso:

Ad entrambi i bandi debbono candidarsi dei partenariati, guidati da un ente capofila che presenti il progetto come capofila:

Al Bando MigrArti Spettacolo possono presentare candidature:

Organismi professionali dello spettacolo dal vivo, costituiti in qualsiasi forma giuridica e sede legale ed operativa in Italia, che abbiano per requisiti: atto costitutivo e Statuto che prevedano come finalità prevalente attività di teatro e/o musica e/o danza; attività di spettacolo dal vivo a carattere professionale svolta negli ultimi 3 anni attestata dal possesso di matricola INPS/exENPALS.

Al Bando MigrArti Cinema possono presentare candidature:

  • Per rassegne cinematografiche: enti pubblici e privati senza scopo di lucro, istituti universitari, fondazioni, comitati e associazioni culturali e di categoria costituiti in qualsiasi forma giuridica, con sede legale e operativa in Italia
  • Per cortometraggi: società di produzione cinematografica, Istituti di formazione cinematografica, scuole di cinema e accademie cinematografiche costituite da almeno un anno

Tutti i progetti dovranno prevedere un partenariato uno o più dei seguenti soggetti:

  • associazioni di comunità di immigrati stabilmente residenti in Italia che prevedano nel proprio Statuto/Atto costitutivo attività a carattere culturale
  • associazioni di seconda generazione che prevedano nel proprio Statuto/Atto costitutivo attività a carattere culturale
  • organismi regolarmente iscritti e/o in corso di iscrizione all’art. 6 del D.lgs 215/2003-UNAR

 

Scadenza:

h 14.00 del 02/02/2017

 

Azioni finanziate:

I due bandi sostengono la realizzazione di prodotti artistici e culturali attinenti la tematica dell’immigrazione, costruiti in stretta collaborazione con le associazioni degli immigrati stabilmente residenti in Italia.

Per MigrArti Spettacolo:  progetti di teatro, danza e musica, con prodotto finale a presentazione pubblica, che prevedano un percorso propedeutico a carattere laboratoriale.

Per MigrArti Cinema: rassegne cinematografiche di registri stranieri, o che trattino il tema dell’integrazione dell’immigrazione; cortometraggi di finzione, a carattere documentaristico, di animazione.

 

Destinatari:

Il pubblico dei prodotti artistici realizzati, con particolare riferimento alle nuove generazioni e alla comunità di immigrati sul territorio.

 

Ente erogatore:

Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo in collaborazione con UNAR (Ufficio Nazionale Anti-discriminazioni Razziali).

 

Budget complessivo:

750.000,00 € per il Bando Spettacolo.

750.000,00 € per il Bando Cinema.

 

Budget per progetto:

MigrArti Spettacolo: copertura massima di 25.000 euro per progetto.

MigrArti Cinema: copertura massima di 20.000 euro per progetti relativi a rassegne, fino a 30.000 euro per progetti relativi alla realizzazione di cortometraggi.

 

Cofinanziamento:

Pari al 20% del costo dell’intero progetto.

 

Procedura:

Le proposte andranno candidate online su piattaforma dedicata, previa registrazione dell’ente proponente:

Piattaforma MigrArti Spettacolo: http://151.12.118.125/login.php

Piattaforma MigrArti Cinema: http://151.12.118.120/login.php

 

Priorità:

In entrambi i Bandi è considerato prioritario il coinvolgimento delle seconde generazioni di immigrati delle comunità stabilmente presenti in Italia.

Sarà data particolare attenzione a quei progetti artistici che favoriranno la partecipazione di giovani immigrati in ruoli creativi e di rilievo nell’interpretazione ed esecuzione del lavoro proposto.

 

Informazioni:

MigrArti Spettacolo:  Viviana Simonelli | email viviana.simonelli@beniculturali.it Tel 06.67233452
Emanuela Morassi | Email emanuela.morassi@beniculturali.it Tel. 06.67233451

MigrArti Cinema: Chiara Fortuna | email chiara.fortuna@beniculturali.it Tel 06.67233214
Sara Bonetti | Email sara.bonetti@beniculturali.it Tel. 06.67233235

 

Bando, domanda e allegati

Bando MigrArti Spettacolo: http://www.beniculturali.it/mibac/multimedia/MiBAC/documents/1480615655645_Bando_MigrArti_SPETTACOLO_2017.pdf

Bando MigrArti Cinema: http://www.beniculturali.it/mibac/multimedia/MiBAC/documents/1480610890685_MIGRARTI_CINEMA_SECONDA_EDIZIONE.pdf

 

Criticità:

I due bandi devono riguardare esclusivamente comunità di immigrati stabilmente residenti in Italia, con specifico focus sulle seconde generazioni; sono escluse tutte le realtà legate all’esperienza di migrazione temporanea.

 

Premialità:

I due bandi valutano positivamente iniziative che hanno per caratteristiche:

  • buona qualità del partenariato (chiara distribuzione delle funzioni) e capacità di rete;
  • coinvolgimento di professionalità artistiche di buon livello e professionalità come da CV;
  • buone capacità di visibilità dell’iniziativa e di distribuzione dei prodotti realizzati.

Le schede riportano informazioni liberamente tratte da documentazioni ufficiali, a cui si rimanda per verifiche e approfondimenti, declinando responsabilità per eventuali difformità.


 si no

Rimani sempre aggiornato

informativa*