Università

Laurearsi in Psicologia

Laurearsi in Psicologia

L’attuale Ordinamento universitario è regolato dal Decreto ministeriale n. 270/2004 e si basa su:

  • Un sistema di titoli di studio di semplice leggibilità e comparabilità rispetto al panorama comunitario;
  • Un sistema fondato su due cicli di studio, della durata, rispettivamente, di tre anni “corsi di laurea” e due anni “corsi di laurea magistrale”;
  • Un sistema di crediti didattici acquisibili anche in altri contesti quali quelli di formazione continua e permanente.

L’Ordinamento prevede:

  • autonomia delle Università nella definizione della propria offerta formativa;
  • netta separazione tra la Laurea (triennale) e la Laurea Magistrale (biennale). Le singole Università possono stabilire specifici requisiti di accesso alla Laurea Magistrale;
  • obbligo di una formazione comune iniziale per un totale di 60 CFU per gli studenti di tutti i Corsi di laurea attivati in una stessa classe o, almeno, per gruppi omogenei di essi;
  • il numero massimo degli esami è fissato in 20 per i corsi di laurea e 12 per i corsi di laurea magistrale. Resta la possibilità di prevedere delle idoneità per la lingua straniera e per le conoscenze informatiche.

Per conseguire la laurea o la laurea magistrale, occorre aver “maturato” i crediti previsti, stabiliti dal decreto ministeriale sulla base del seguente conteggio convenzionale: 1 credito corrisponde a 25 ore di lavoro di apprendimento. La quantità media di lavoro di apprendimento svolto da uno studente impegnato a tempo pieno negli studi universitari (8 ore al giorno, per 5 giorni alla settimana, per 37 settimane e mezzo) in un anno (1500 ore), è fissata in 60 crediti. Nel conteggio dei crediti attribuiti a ciascun insegnamento, vengono calcolati oltre al tempo di lezione, anche quello relativo all’impegno personale, ossia al tempo dedicato allo studio di testi e materiale didattico necessari al superamento dell’esame, nonché del tempo che occorre per partecipare ad esercitazioni o effettuare esperimenti in laboratorio.

 

Laurea L-24

Il corso di Laurea prevede un percorso della durata di 3 anni e garantisce un’adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali, nonché una preparazione generale relativa alle discipline di base e caratterizzanti del corso anche volta ad una formazione professionalizzante tesa a favorire l’inserimento nel mondo del lavoro. Si accede all’esame finale con l’acquisizione di 180 CFU compresi quelli della prova finale e si ottiene il titolo di dottore.

Con la laurea Triennale è possibile inserirsi nel mondo del lavoro, accedere ai corsi di perfezionamento per conseguire un master di primo livello (durata: 1 anno) che consente di acquisire conoscenze e abilità di carattere professionale, di livello tecnico-operativo o di livello progettuale.

Per esercitare la professione di dottore in tecniche psicologiche è obbligatorio svolgere il tirocinio previsto dalla legge, superare l’esame di abilitazione e iscriversi alla Sezione B dell’Albo degli Psicologi.

 

Laurea Magistrale LM-51

Il corso di Laurea Magistrale prevede un percorso della durata di 2 anni e fornisce conoscenze e competenze specialistiche, finalizzate all’esercizio di specifiche professioni o comunque di attività che richiedono un’elevata qualificazione. Si accede all’esame finale con l’acquisizione di 120 CFU compresi quelli della prova finale.

Con la laurea magistrale è possibile: inserirsi nel mondo del lavoro, accedere ai corsi di dottorato di ricerca (durata: 3 o 4 anni) che consentono di acquisire quelle conoscenze e competenze di carattere scientifico che sono richieste nell’ambito della carriera universitaria o in centri di ricerca avanzata, accedere ai corsi per conseguire un diploma di specializzazione in psicoterapia in istituti pubblici (durata 5 anni) o privati riconosciuti dal MIUR (durata minima 4 anni), conseguire un master di secondo livello (durata: 1 anno) che consente di acquisire conoscenze e abilità di carattere professionale, di livello tecnico-operativo o di livello progettuale.

Per esercitare la professione di psicologo è obbligatorio svolgere il tirocinio previsto dalla legge, superare l’esame di abilitazione e iscriversi Sezione A dell’Albo degli Psicologi.

Approfondisci questi argomenti: , ,