Iniziative e progetti Psicologi

Come aiutare le popolazioni vittime del terremoto del 24 agosto

Partecipiamo con dolore alle sofferenze provocate dal terremoto di ieri, 24 agosto e invitiamo tutti ad inviare una donazione in favore della popolazione.

Come aiutare le popolazioni vittime del terremoto del 24 agosto

Partecipiamo con dolore alle sofferenze provocate dal terremoto dell’altro ieri, 24 agosto. Migliaia di persone hanno vissuto e continuano a vivere delle ore drammatiche. È a loro che vanno i nostri pensieri e la nostra assoluta vicinanza.

Molti psicologi ci hanno contattato sin dalle prime ore del 24 agosto per offrire la loro disponibilità a recarsi presso le zone colpite per offrire aiuto e supporto alle vittime. A tutti loro va il nostro più sincero ringraziamento.

Anche a seguito delle indicazioni fornite dalla Protezione civile, che coordina i soccorsi, abbiamo deciso di non organizzare invii di psicologi che si andassero ad aggiungere a quelli già previsti ed inquadrati nel sistema di Protezione Civile. Questo sia per non affollare zone già difficilmente raggiungibili sia per non ostacolare la messa in sicurezza dei luoghi colpiti.

L’organizzazione dei soccorsi è stata fin qui assolutamente efficiente e funzionale ai bisogni emersi in questa fase di prima emergenza. Come ripetuto anche oggi in conferenza stampa da Fabrizio Curcio, capo della Protezione civile, è ora necessario ridimensionare il numero dei soccorritori rispetto alle reali esigenze e rendere più sicuri i lavori nella zona rossa. Non è, dunque, attualmente richiesta la presenza di ulteriori operatori.

Stiamo sin da subito valutando, insieme alle altre istituzioni coinvolte, diverse soluzioni per garantire il pieno supporto psicologico in favore di tutte le persone colpite al termine di questa fase di emergenza. Sarà nostra cura dare la più ampia diffusione possibile a tutte le azioni che verranno messe in opera.

Per ora invitiamo tutti ad inviare una donazione in favore della popolazione colpita attraverso la Protezione Civile, inviando un sms al 45500, o la Regione Lazio, mediante bonifico sul conto bancario: IBAN IT 60 P 02008 05255 000104428939 (Beneficiario: Regione Lazio, Intestazione: Regione Lazio per Amatrice e Accumoli).