Approfondimenti Psicologi

Lo psicologo per la formazione degli insegnanti e degli istruttori delle autoscuole

Il Dm n. 17/2011 riconosce alla psicologia un ruolo chiave nella preparazione dei professionisti del settore

Lo psicologo per la formazione degli insegnanti e degli istruttori delle autoscuole

Negli ultimi anni, l’accresciuta attenzione delle Istituzioni nei riguardi del tema della sicurezza stradale ha portato all’emanazione del Dm n. 17/2011 da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che, riformando la “Disciplina dei corsi di formazione e le procedure per l’abilitazione di insegnanti ed istruttori di autoscuola”, ha introdotto importanti novità per la categoria professionale degli psicologi.

Con il decreto, infatti, è stato introdotto l’obbligo, per i soggetti incaricati della formazione iniziale e dell’aggiornamento periodico degli insegnanti e degli istruttori delle autoscuole, di prevedere nei programmi dei corsi dedicati ai professionisti del settore l’insegnamento di Elementi di Pedagogia e di Tecnica delle comunicazioni a cura di uno psicologo laureato ed «esperto in pedagogia, circolazione del traffico, tecnica della comunicazione o sicurezza viaria» e in possesso dell’iscrizione alla sezione A dell’Albo» (art. 12).

Alla luce di tale importante riconoscimento normativo, lo psicologo in possesso dei requisiti stabiliti dal decreto, potrà offrire la propria disponibilità a collaborare, in qualità di docente libero professionista, con gli enti erogatori dei corsi di formazione accreditati dalla Regione territorialmente competente.

La Regione Lazio, in particolare, approvando con delibera di Giunta n. 16 del 13 gennaio 2012 lo “standard formativo relativo alla formazione iniziale e periodica degli istruttori di Scuola” del Dm n. 17/2011, ha disposto che i corsi di formazione iniziale possono essere tenuti da soggetti accreditati per la macrotipologia Formazione Continua o Formazione Superiore e inoltre dalle Autoscuole e dai Centri di istruzione automobilistica che, ai sensi del Nuovo codice della strada, si occupano della formazione dei conducenti per il conseguimento di  qualsiasi  categoria  di  patente nonché dai centri di istruzione automobilistica riconosciuti  per la formazione integrale (art. 123, comma 10 bis).

Recependo l’art. 4 del decreto ministeriale, la Regione Lazio ha riservato al docente psicologo che collabori con gli enti con essa accreditati la conduzione di corsi di formazione periodica della durata di 8 ore sui seguenti argomenti:

  • mantenimento e il miglioramento delle competenze generali degli insegnanti;
  • nuove ricerche riguardanti l’area della sicurezza stradale, in particolare il comportamento dei giovani conducenti, compresa l’evoluzione delle tendenze delle cause di incidente
  • nuovi sviluppi dei metodi di insegnamento e di apprendimento

Con la medesima Delibera, la Regione ha previsto tra i requisiti dei docenti che intendano collaborano con l’ente formatore accreditato la comprovata esperienza formativa e/o professionale nelle aree disciplinari del corso di durata almeno biennale.

Ecco dunque in sintesi i requisiti che lo psicologo dovrà possedere, per proporsi come docente presso gli enti formatori accreditati con la Regione Lazio:

  1. laurea in psicologia conseguita secondo il Vecchio ordinamento oppure Laurea Specialistica in Psicologia (58/S ex Dm n. 509/1999) o Laurea Magistrale in Psicologia (LM-51 ex Dm n. 270/2004);
  2. iscrizione alla sezione A dell’Albo degli Psicologi;
  3. comprovata esperienza formativa e/o professionale, almeno biennale, nelle aree disciplinari del corso.
(Photo credits: Gianfranco Goria https://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/)