Deontologica Psicologi

Consenso Informato al trattamento sanitario

Informazioni generali e facsimile

Consenso Informato al trattamento sanitario

Il professionista che si accinge a condurre un qualsiasi trattamento sanitario o a svolgere attività di natura clinica ha l’obbligo di acquisire il preventivo consenso della persona assistita, che deve essere adeguatamente informata circa le prestazioni che riceverà, le finalità e le modalità delle stesse (articolo 24 del Codice deontologico).

In particolare il destinatario del trattamento deve essere informato sul tipo d’intervento, sulle alternative terapeutiche, sulle finalità, sulle possibilità di successo, sui possibili rischi e/o agli effetti collaterali, in modo da poter essere libero di scegliere se sottoporsi o meno al trattamento.

Il fine della richiesta del consenso informato al trattamento sanitario è quello di promuovere l’autonomia dell’individuo nelle scelte che riguardano la sua salute.

Nel caso in cui il destinatario del trattamento sanitario fosse una persona minorenne, il consenso dovrà esser fornito dagli esercenti la potestà genitoriale o la tutela (art. 31 CD). 

Il consenso deve essere rilasciato ad ogni professionista che si occupi della persona assistita, anche se, ad esempio, associato al collega che lo ha già ottenuto oppure facente parte dello stesso studio.

Al fine di agevolare l’adempimento dell’obbligo, la Commissione deontologica attiva presso l’Ordine ha predisposto e reso disponibile il modello allegato (aggiornato ai sensi dell’art. 150 della Lg. 124/2017). Nell’uso del facsimile si richiama l’attenzione sull’opportunità che, oltre ad apporre le sottoscrizioni finali, siano siglate le singole pagine precedenti. Il professionista dovrà conservare l’originale del documento, provvedendo a rilasciarne una copia alla persona assistita.


Contratto e consenso informato per prestazioni di consulenza e/o sostegno psicologico e/o di psicoterapia