News Psicologi

Assicurazione professionale per le professioni sanitarie

Per il Consiglio di Stato l’obbligo di dotarsi di una polizza assicurativa non è formalmente ancora in vigore

Assicurazione professionale per le professioni sanitarie

Aggiornamento del 20 marzo 2015

Il 15 agosto 2014 sarebbe dovuto entrare in vigore l’obbligo per i professionisti iscritti in Albi di stipulare «un’idonea assicurazione per i danni derivanti al cliente dall’esercizio dell’attività professionale, comprese le attività di custodia di documenti e valori ricevuti dal cliente stesso», come stabilito dal Dpr n. 137/2012 (articolo 5, comma 1).

La violazione di tale adempimento e dell’obbligo di «rendere noti al cliente, al momento dell’assunzione dell’incarico, gli estremi della polizza professionale, il relativo massimale e ogni variazione successiva» avrebbero dovuto quindi costituire due evenienze d’illecito disciplinare valutabile in sede deontologica dal competente Ordine professionale (articolo 5, comma 2).

Lo scorso 19 febbraio 2015, interrogato dal Ministero della Salute, il Consiglio di Stato  ha tuttavia chiarito come in mancanza del decreto che avrebbe dovuto disciplinare entro il 30 giugno 2013 le procedure e i requisiti minimi e uniformi per l’idoneità dei contratti d’assicurazione (art. 3, comma 2, Dl n. 158/2012), l’obbligo di dotarsi di una polizza assicurativa non possa ritenersi operante e di conseguenza non possa configurarsi alcuna ipotesi di illecito disciplinare nel caso di mancata stipula.

Sarà cura dell’Ordine assicurare evidenza a ogni rilevante novità sul tema, come l’emanazione dell’atteso decreto, all’interno di questa pagina del sito web istituzionale.

Nel frattempo si ricorda a quanti volessero comunque stipulare una polizza professionale che l’Ordine ha firmato una convenzione con la Cassa di Assistenza Mutua tra Psicologi Italiani (Campi), per fruire delle condizioni economiche agevolate indicate nel file allegato.

Convenzione CAMPI

Vai all’approfondimento Obbligo di assicurazione. I professionisti interessati