Professioni & Istituzioni

Ciclo di Incontri Scuola Inclusiva – 3 edizione

Incontri gratuiti riservati ai Dirigenti Scolastici e ai Docenti

Ciclo di Incontri Scuola Inclusiva – 3 edizione

Il mondo della scuola ha sempre rappresentato una priorità per l’Ordine degli Psicologi del Lazio. Molte delle problematiche che coinvolgono alunni ed insegnanti sono caratterizzate da una forte componente psicologica.

Al fine di evidenziare come la scuola e la psicologia possano beneficiare di una reciproca collaborazione, prosegue il dialogo con i dirigenti scolastici e personale docente, già avviato nel 2016 e continuato nel 2017.

Gli argomenti trattati quest’anno saranno la didattica meta-cognitiva, i bambini e ragazzi oppositivi e gli alunni plus dotati.

Questo ciclo di incontri è gratuito ed è dedicato a dirigenti scolastici personale docente.

Calendario degli incontri


 

Didattica metacognitiva: come insegnare strategie efficaci d’apprendimento

Relatore: Maria Caccetta, del Gruppo di lavoro Psicologia e Scuola

L’obiettivo dell’intervento formativo è progettare un percorso didattico modulare basato sulla metodologia meta-cognitiva e trasferire conoscenze circa le relative modalità di applicazione nel contesto classe, al fine di organizzare una didattica il più possibile efficace e vicina alle reali esigenze di tutti gli studenti, ognuno con un bisogno educativo speciale.

Data: Mercoledì 27 giugno 2018 h. 10.30-12:30

Sede: Ordine degli Psicologi del Lazio – via del Conservatorio 91, Roma

 

Prenotati






 


 

Bambini e ragazzi oppositivi: interventi e strategie per migliorare la gestione in classe

Relatore: Enrica Ciullo, psicologa, si occupa di diagnosi e trattamento dei disturbi dell’età evolutiva, Parent Training e consulenza scolastica.

La sempre maggiore eterogeneità delle classi è la regola: accanto ai molti alunni disabili certificati, alunni con disturbi dell’apprendimento e alunni con bisogni educativi speciali, gli insegnanti incontrano sempre più spesso bambini che presentano problemi di comportamento e di rispetto delle regole scolastiche. Gli insegnanti possono avere una grande influenza nell’esasperare o nell’attenuare i comportamenti sfidanti dei loro alunni, per cui, se bene informati, possono essere di grande aiuto.

Quali possono essere allora gli interventi degli insegnanti che risultino efficaci nella gestione dei comportamenti problema? Quale stile educativo bisogna adottare nelle classi difficili? Come si può intervenire sul contesto per migliorare e arginare gli eventi scatenanti?

Il seminario vuole rispondere a questi interrogativi attraverso la presentazione di modelli e strumenti operativi da adattare e tradurre in interventi didattici con le proprie classi, tenendo conto sia delle recenti Indicazioni Ministeriali che dei bisogni formativi di tutti gli alunni. 

Gli obiettivi dell’incontro formativo sono:

  • Conoscere e individuare gli alunni “difficili”
  • Comprensione a due livelli: percezione dell’insegnante e dinamiche del contesto
  • Insegnare le abilità sociali: utilizzo della carta T
  • Strategie per catturare, mantenere e focalizzare l’attenzione in classe
  • Come reagire ai comportamenti problema
  • Tecniche comportamentali di rinforzo e metacognizione

Data: Lunedì 3 settembre 2018 h. 10:30-12:30

Sede: Ordine degli Psicologi del Lazio – via del Conservatorio 91, Roma

 

Prenotati






 


 

Alunni plusdotati. Come riconoscerli e cosa può fare l’insegnante per includerli nella didattica

Relatore: Anna La Prova, del Gruppo di lavoro Psicologia e Scuola

Gli alunni più intelligenti degli altri, plusdotati o ad alto potenziale cognitivo, pare rappresentino il 5% della popolazione scolastica e, al contrario di quanto si possa pensare, non hanno per niente vita facile, nè a scuola nè fuori. Spesso sono vittima di vissuti di noia, demotivazione o addirittura depressione, laddove non trovano a scuola un contesto che sappia riconoscere e valorizzare il loro potenziale.
Il seminario, dopo una breve presentazione teorica su chi sono gli alunni con plusdotazione intellettiva, entra nel merito delle strategie didattiche che gli insegnanti della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado possano mettere in atto per favorire una reale inclusione di questi alunni.

Data: Venerdì 23 novembre 2018 h. 15.00-17:00

Sede: Ordine degli Psicologi del Lazio – via del Conservatorio 91, Roma

 

Prenotati







Gli psicologi interessati e gli altri operatori del settore potranno, invece, ricevere la registrazione completa dell’incontro di interesse, comunicando qui i propri dati: