Comunicati stampa

Incontro con l’autore. Mario Bertini, Maria Pia Gagliardi e Paride Braibanti, presentano il volume "Il modello "Skills for life" 11-14 anni. La promozione dello sviluppo personale e sociale nella scuola" (Ed. Franco Angeli)

Oggi alle ore 19 presso la Libreria Bibli, Via dei Fienaroli, 28 avrà luogo l’incontro con Mario Bertini, Maria Pia Gagliardi e Paride Braibanti, autori del volume “Il modello “Skills for life” 11-14 anni. La promozione dello sviluppo personale e sociale nella scuola”, organizzato dall’Ordine degli Psicologi del Lazio.

La presentazione del volume, a cui interverranno  il Presidente Marialori Zaccaria ed il Vicepresidente Paolo Cruciani, dell’Ordine degli Psicologi del Lazio, si colloca all’interno del nuovo ciclo dei Seminari del sabato 2007’, iniziativa con cui l’Ordine propone opportunità di rafforzamento della specificità e della qualità professionale dello psicologo.

“La società è cambiata profondamente – afferma Marialori Zaccaria, presidente dell’Ordine degli Psicologi del Lazio – ma le Istituzioni, e fra queste la Scuola, oppongono una forte resistenza al cambiamento e perdono terreno rispetto alla società. Vi è oggi una preoccupazione diffusa sulla crisi di autorevolezza della Scuola e sui danni che questo può produrre alle future generazioni. La Scuola deve essere ripensata perché torni ad educare. Di fronte al fenomeno bullismo – che è sempre esistito – o al bambino iperattivo, è importante  mettersi in una situazione di ascolto e chiedere: ‘perché fai così, perché fai il cattivo?’ e non etichettarlo – come spesso accade – con un ‘sei cattivo’,  per non correre il rischio di una medicalizzazione del disagio, precoce e dannosa.  La Psicologia  può dare un grande contributo nella sua capacità di “fare salute”, perché non è solo cura, ma soprattutto prevenzione, una prerogativa poco sfruttata oggi, e si occupa di individui, ma anche di gruppi. E se c’è un contesto gruppale dove la Psicologia può intervenire per la prevenzione del disagio, per favorire una crescita corretta, rimettendo in circolo emozioni, affetti, legami, confronti, riti e miti, questo contesto non può essere che la Scuola.  Credo che lo sforzo degli autori del volume sia proprio quello di restituire alla Scuola, oltre alla sua funzione cognitiva anche quella affettiva, perché sappia educare alla cittadinanza”.

“Con l’intento di portare  all’interno della scuola italiana un contributo innovativo orientato ai moderni sviluppi della psicologia della salute – sostiene Mario Bertini, Direttore della Scuola di Specializzazione in Psicologia della Salute, Università la Sapienza di Roma - viene presentato un adattamento italiano del modello inglese chiamato Skills for Life. L’applicazione di questo modello favorisce il superamento della posizione dello studente da oggetto d’insegnamento, verso la sua valorizzazione come soggetto d’apprendimento”. Di fatto, questo intervento offre agli insegnanti, e all’organizzazione della scuola nel suo complesso, un sostegno concretamente efficace per affrontare tematiche tanto enunciate quanto difficili a realizzarsi”.

“In questi giorni – afferma Bertini –  la Scuola italiana deve confrontarsi con il problema del ‘bullismo’. Dal momento che si tratta di affrontare fenomeni evidentemente anomali, sarei molto preoccupato se anche nella scuola dovesse prevalere una domanda di tipo repressivo o, di semplice contrasto. Nella prospettiva di una vera prevenzione del bullismo occorre far risaltare l’importanza di promuovere, fin dalle scuole d’infanzia, quelle competenze individuali e sociali che favoriscono la buona armonia delle relazioni dentro e fuori la scuola, e cioè la capacità di empatia, lo spirito di cooperazione, la gestione dei conflitti, la stima di sé e degli altri nel rispetto delle regole e della legalità”.

“Sulla base dei risultati, che sono contenuti in un Cd allegato – affermano gli autori – siamo in grado di affermare che il metodo ‘Skills for life’ adattato adeguatamente alla realtà italiana ha avuto un impatto decisamente positivo nelle varie scuole (17 scuole medie di 8 province da nord a sud).  Si è trattato di un progetto triennale di ampio respiro condotto nella modalità della ricerca-intervento”

Mario Bertini, ordinario di Psicologia Fisiologica presso l’Università di Roma ‘La Sapienza’, è direttore della Scuola di Specializzazione in Psicologia della Salute della stessa Università.

Paride Braibanti è docente di Psicologia della Salute presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Bergamo e presso la Scuola di Specializzazione in Psicologia della Salute dell’Università di Roma ‘La Sapienza’.

Maria Pia Gagliardi, da diversi anni impegnata nell’ambito della psicologia scolastica, è attualmente docente presso la Scuola di Specializzazione in Psicologia della Salute dell’Università di Roma ‘La Sapienza”

 

 

Ufficio Stampa: Francesca de Seta

ufficiostampa@ordinepsicologilazio.it