Comunicati stampa

Conferenza Stampa di presentazione delConvegno Internazionale con la partecipazione di Daniel KahnemanPSICOLOGIA ed ECONOMIA della FELICITA': verso un cambiamento dell’agire politico18 e 19 giugno 2007

Dichiarazione del Presidente dell’Ordine degli Psicologi del Lazio Marialori Zaccaria

"Ancora oggi la politica sanitaria non intende rivolgersi alla psicologia, la quale sta, lentamente e inesorabilmente, scomparendo nell’ambito del servizio SSN. Dunque – senza timore di essere smentita – potrei dire che la psicologia clinica – o della "cura"- non è stata utilizzata o non viene tuttora intesa in maniera corretta. Ed aggiungerei anche che è stata utilizzata solo un parte della psicologia. Forse alcuni segnali di cambiamento dell’agire politico ci sono. La psicologia della salute, per esempio sta timidamente affacciandosi nel campo della prevenzione, mentre sappiamo bene quanto ce ne sarebbe bisogno. Dovremmo auspicare una politica sanitaria tesa verso una "psicologia di base", una psicologia in grado di cogliere i primi segni del disagio esistenziale delle persone, per evitare che si trasformino in vere e proprie patologie croniche psico-fisiche.

Ma perché al giorno d’oggi c’è tanto bisogno di psicologia? Viviamo in una società massificata dalla tv e totalmente sradicata dalle sue radici. Il concetto di felicità come equivalente del benessere economico è profondamente cambiato.
Quando ci capita di leggere fatti di cronaca che vedono protagonisti negativi i nostri giovani, se sono giovani che appartengono a strati sociali poveri, ce ne addoloriamo, ma proviamo a giustificare i loro gesti legandoli alla povertà economica. Ma restiamo disorientati quando nei fatti di cronaca si parla di giovani benestanti. In noi nasce lo stupore. Con una cecità totale a volte ci capita di dire che sono giovani che hanno avuto troppo dalla vita, troppo benessere, che sono stati viziati.
Se invece ci mettessimo in ascolto, forse scopriremmo che quei giovani si sentono desolatamente soli, proprio perché non hanno più un gruppo sociale in cui crescere, in cui fare esperienza ed apprendere, non hanno più relazioni o una spalla su cui piangere. Spesso le spalle dei genitori non sono proporzionate alle loro necessità. Questo penso che intenda il Prof. Kahneman quando definendo la formula della felicità dice: "Psicologia positiva, poca televisione e genitori felici."

Presenti in Conferenza il Prof. Mario Bertini, Direttore della Scuola di Specializzazione in Psicologia della Salute, Università la Sapienza di Roma, il Vice Sindaco di Roma Mariapia Garavaglia, l’Assessore allo Sviluppo economico della Provincia Bruno Manzi, il Presidente dell’Ordine degli Psicologi del Lazio Marialori Zaccaria.

Il 18 e 19 giugno, a Roma, si terrà il Primo Convegno internazionale basato sull’influenza della psiche sull’economia. ‘Psicologia ed Economia della Felicità: verso un cambiamento dell’agire politico’ che approfondirà tematiche quali la consapevolezza che, all’aumento della ricchezza, almeno nei paesi ad economia avanzata, non corrisponde un parallelo aumento del Ben-Essere soggettivo.
Ospite d’onore sarà il Prof. Daniel Kahneman, Premio Nobel ‘per aver integrato argomenti della ricerca psicologica con le scienze dell’economia, con particolare riguardo ai processi decisionali e di giudizio nelle incertezze’ e parteciperanno luminari in materia e nomi importanti della politica.
Il Convegno è organizzato dalla Scuola in Psicologia della Salute, Università "la Sapienza" – Roma
Con la collaborazione di: Ordine degli Psicologi del Lazio, S.I.P.S.A. – Società Italiana di Psicologia della Salute, Dipartimento di Psicologia, Sezione di Neuroscienze. Con il patrocinio del Comune di Roma e della Provincia di Roma

 

Ufficio Stampa Francesca de Seta

ufficiostampa@ordinepsicologilazio.it