Comunicati stampa

Con le sue dichiarazioni, il cardinal Bertone rafforza una cultura omofobica

«La comunità scientifica dell’Ordine degli Psicologi del Lazio respinge con fermezza le affermazioni del Segretario di Stato vaticano Bertone, che hanno messo in relazione la pedofilia con l’omosessualità, a seguito dei numerosi episodi di pedofilia accaduti all’interno della Chiesa cattolica e denunciati dalla stampa internazionale».

Lo dichiara il presidente dell’Ordine degli Psicologi del Lazio, Marialori Zaccaria.

«Se possiamo comprendere il disagio della Chiesa di fronte a tali rivelazioni, non possiamo invece accettare la scelta di una linea di difesa irresponsabile per gli effetti che può causare».

«Le affermazioni di una voce così autorevole – sottolinea Marialori Zaccaria – vanno a rafforzare una cultura omofobica, che come Ordine siamo quotidianamente impegnati a contrastare, già eccessivamente diffusa nella società italiana e rivelano una grave concezione oscurantista che assimila la perversione della pedofilia all’omosessualità, ponendosi così in netto contrasto con le posizioni assunte dalle maggiori associazioni scientifiche internazionali sin dal 1973 che definiscono e descrivono l’omosessualità come variante normale dell’orientamento sessuale».