Comunicati stampa

Bullismo, Piccinini (Oplazio): bene nuova legge regionale, necessario sforzo integrato di scuola, famiglia e istituzioni

Roma, 3 marzo 2016. «Il testo contro il bullismo finalmente è legge. Per il nostro Ordine, che ha contribuito attivamente alla stesura del provvedimento, è un grande risultato». Lo dichiara Nicola Piccinini, Presidente dell’Ordine degli Psicologi del Lazio, all’indomani dell’approvazione da parte del Consiglio regionale del Lazio della normativa che disciplina gli interventi di prevenzione e contrasto al fenomeno. Il testo prevede tra l’altro la creazione di un fondo di 750 mila euro per il triennio 2016-2018 e l’insediamento di una Consulta regionale, chiamata a valutare e monitorare le iniziative adottate. «Abbiamo creduto fin dal principio alla necessità di questa legge – aggiunge Piccinini –  e ne abbiamo supportato l’iter proponendo diversi emendamenti, ritenuti migliorativi: da quelli sulla formazione degli adulti coinvolti (insegnanti, genitori, operatori territoriali), alle azioni di sostegno psicologico e responsabilizzazione dell’intero gruppo classe negli istituti. Abbiamo riscontrato con soddisfazione una piena sintonia con la strategia di fondo del provvedimento: quella di puntare su di una azione sinergica, basata sulla promozione di azioni integrate tra scuole, famiglie e istituzioni». Il bullismo è un fenomeno in continua trasformazione ed evoluzione e, anche in considerazione del massiccio utilizzo della rete da parte dei giovani,  risulta estremamente diffuso:stando alla recente rilevazione Istat del 2015, infatti, riguarderebbe più del 50% delle persone adolescenti presenti sul territorio italiano.