Giuridico Psicologi Psicologia Forense

L’ascolto del minore, un atto specialistico complesso

Riflessioni e brevi notazioni tecniche (a cura del GdL Psicologia forense)

L’ascolto del minore, un atto specialistico complesso

L’ascolto del minore in sede giudiziaria è un atto specialistico di notevole complessità che richiede particolari competenze e conoscenze sul funzionamento di alcune essenziali forme del pensiero di bambini e adolescenti. Innanzitutto per appurare se un bambino in età pre-scolare abbia effettivamente raggiunto i parametri necessari ad una deposizione comprensibile ed oggettiva in sede di procedimento penale; in secondo luogo per decodificarne con la dovuta efficacia il materiale cognitivo.

In allegato alcune brevi notazioni tecniche che il Gruppo di lavoro in Psicologia forense ha elaborato sul tema: obiettivo delle riflessioni fornire alcuni spunti di approfondimento a coloro che operino o intendano operare nell’ambito dei procedimenti giudiziari che vedano il coinvolgimento di minori.


 

L'ascolto del minore, un atto specialistico complesso