Professioni & Istituzioni Psicologia e Scuola

Legge 170 e Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA). Cosa sta facendo l’Ordine Psicologi Lazio?

Legge 170 e Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA). Cosa sta facendo l’Ordine Psicologi Lazio?

La legge n. 170/2010 ha segnato un’importante tappa nel riconoscimento del diritto allo studio dei bambini e dei ragazzi  con un disturbo specifico dell’apprendimento (DSA), perseguendo tra i suoi obiettivi il raggiungimento del successo scolastico attraverso misure didattiche di supporto, la riduzione dei disagi relazionali ed emozionali, l’adozione di adeguate forme di verifica e valutazione, il coinvolgimento consapevole d’insegnanti, famiglie e professionisti e garantendo a ciascun alunno eguali opportunità di sviluppo delle capacità in ambito sociale e professionale.

A distanza di cinque anni dalla sua entrata in vigore, tuttavia, persistono alcune criticità che, rendendo difficoltosa l’individuazione tempestiva dei segnali di possibili disturbi e la conseguente adozione degli strumenti didattici e valutativi adeguati, ostacolando la piena affermazione del diritto allo studio degli studenti interessati.

L’Ordine degli Psicologi del Lazio, insieme ai neuropsichiatri della SINPIA, ai logopedisti della FLI, ai terapisti della neuro e psicomotricità della AITNE e alle associazioni AID e AIRIPA, stanno costruendo una rete interdisciplinare che sia parte attiva nel dialogo con quelle istituzioni che regolano l’applicazione della legislazione riguardante le disposizioni in favore di persone con DSA, in particolare a livello regionale.

Una delle prime azioni portate avanti da questa rete interdisciplinare è l’apertura di un canale di comunicazione con la Regione Lazio, a partire dal primo firmatario della proposta di legge regionale sui Dsa per il Lazio, l’On. Rodolfo Lena.

L’Ordine sta inoltre organizzando un evento dedicato ai DSARegione Lazio e DSA a 5 anni dall’approvazione della legge 170, che si terrà l’8 ottobre 2015 e che sarà una concreta opportunità di dialogo e confronto tra tutti i soggetti interessati e consentirà di destare importanti spunti di riflessione presso le diverse professioni e istituzioni coinvolte nel garantire la piena affermazione del diritto allo studio degli studenti con DSA. Il tema più rilevante dell’evento sarà il confronto delle esperienze tra pubblico e privato in merito alla diagnosi e certificazione dei DSA nel Lazio, aspetto fondamentale per garantire un riconoscimento e un intervento tempestivi.

Sono attesi inoltre importanti contributi sul tema delle risorse e delle criticità nell’applicazione della Legge 170/2010 e su quello delle buone prassi tra clinici-scuola-famiglia.