L’Ordine

Presentazione

Istituito ai sensi della Legge n. 56 del 18 febbraio 1989, l’Ordine degli Psicologi è un Ente pubblico non economico sul quale vigila il Ministero della Salute, strutturato a livello regionale e, limitatamente alle Province di Bolzano e Trento, provinciale.

Gli iscritti all’Albo costituiscono l’Ordine degli psicologi e ogni quattro anni sono chiamati a votare per il rinnovo del Consiglio regionale. Elettori ed eletti sono soltanto gli psicologi iscritti nella stessa regione. Nella seduta di insediamento il Consiglio elegge, fra i Consiglieri, il Presidente (rappresentante Legale dell’Ordine), il Vicepresidente, il Segretario e il Tesoriere. I Presidenti regionali e provinciali compongono il Consiglio Nazionale che ha sede a Roma.

L’Ordine nazionale degli Psicologi (www.psy.it) si occupa prevalentemente della predisposizione e dell’aggiornamento di regolamenti che hanno validità a livello nazionale.

Gli Ordini regionali, invece, oltre alla gestione degli Albi regionali hanno fondamentale la funzione di tutelare la professione psicologica e di promuoverne lo sviluppo nel territorio regionale.

L’Ordine del Lazio, contando oltre 17.000 iscritti, è il più grande tra gli Ordini regionali.

Il Consiglio dell’Ordine degli psicologi del Lazio è composto da 15 consiglieri. L’esecutivo è composto da: Presidente Nicola Piccinini, Vicepresidente Pietro Stampa, Consigliera Segretaria Paola Biondi, Tesoriere Federico Conte.

Tra i compiti istituzionali cui l’Ordine è tenuto, sottolineiamo (L. n. 56/1989, articolo 12): curare l’osservanza delle leggi e delle disposizioni concernenti la professione; curare la tenuta dell’albo; vigilare per la tutela del titolo professionale e svolgere attività dirette a impedire l’esercizio abusivo della professione; adottare i provvedimenti disciplinari previsti dalla legge.