Edizione 2015 Innovation Label Progetti 2015

Per una clinica del gruppo in Doppia Diagnosi

Il progetto rappresenta la fase successiva di un intervento sperimentale di gruppo per pazienti in doppia diagnosi (Fluenza: il gruppo doppia diagnosi, selezionato tra i progetti PIS), in cui si è avviata un’originale collaborazione tra servizi pubblici (UOSM e SerD) e privato (terapeuti e ricercatori della Scuola di psicoterapia Fenomenologica di Napoli)

Per una clinica del gruppo in Doppia Diagnosi

Il progetto rappresenta la fase successiva di un intervento sperimentale di gruppo per pazienti in doppia diagnosi (Fluenza: il gruppo doppia diagnosi, selezionato tra i progetti PIS), in cui si è avviata un’originale collaborazione tra servizi pubblici (UOSM e SerD) e privato (terapeuti e ricercatori della Scuola di psicoterapia Fenomenologica di Napoli).

Pur avendo riscontrato nella fase precedente un miglioramento verificabile delle funzioni metacognitive e relazionali dei pazienti, essi rimanevano ancora troppo coartati nella loro identità e nella possibilità di contemplare comportamenti più efficaci. Una parte del precedente gruppo (sono stati selezionati solo pazienti alcoldipendenti) ha proseguito l’esperienza con un obiettivo terapeutico ulteriore: la possibilità di stimolare concreti comportamenti più adattivi in ambito personale, relazionale e sociale. Anche qui è stata riproposta la scansione tra Fluenza (sessione di libera espressione di vissuti patici) ed Esercitazioni connessionali (strutturate, con indicazioni di lavoro dei conduttori); si è riorientato il focus sulle funzioni metacognitive, con un’operatività basata su strumenti narratologici, indirizzando le prassi di cura a intervenire sulla strutturazione identitaria dei pazienti, inizialmente piuttosto rigida, per allargarla e consentire deviazioni dal consueto.

Ci si è affidati a strumenti valutativi (CORE-OM, CLIENT CHANGE INTERVIEW, SVAaM) per monitorare nel tempo l’efficacia dell’intervento e si sono così potuti riscontrare miglioramenti evidenti in diverse aree prese in esame, anche rispetto agli obiettivi principali selezionati (in particolare, la soluzione di problemi emotivi e relazionali con strategie meno influenzate da aspetti psicopatologici).

Il questionario MBI ha evidenziato la soddisfazione degli operatori rispetto al lavoro svolto.

PAROLE-CHIAVE: Doppia diagnosi, funzioni metacognitive, psicoterapia di gruppo nei servizi, strumenti narratologici, valutazione esiti.

Un progetto di Edoardo Vivard e Francesco Grieco.

Come si vota il progetto e quando ci sarà la premiazione?

Autori

Edoardo Vivard

Contatti