Innovation Lab Progetti 2016

X-Factory

a cura di Serena Maria Vivolo per conto del Distretto Socio Assistenziale "A" del Comune Capofila Alatri (FR)

X-Factory

l progetto ha visto l’attivazione di percorsi di agricoltura sociale attraverso inserimenti lavorativi presso aziende agricole di soggetti con svantaggio socio-economico individuati dai Servizi Sociali.
Con la programmazione di “X-Factory” si è voluto proporre una strada che coinvolgesse attivamente sia i soggetti economici quali partner della progettazione, sia gli utenti beneficiari nella scelta del percorso e nel contributo alla valutazione delle azioni.

Il progetto, approvato dal Comitato Istituzionale ed inserito nel Piano Sociale di Zona, è stato strutturato su base annuale con i seguenti step:

Ott. 2015: Pubblicazione di un Avviso rivolto a: aziende agricole, imprenditori agricoli, cooperative sociali/agricole, per la “manifestazione di interesse a partecipare alla coprogettazione e gestione di percorsi finalizzati all’inserimento in attività agricole di soggetti in condizione di svantaggio socio economico”. La partecipazione richiedeva lo sviluppo di un’idea progettuale di agricoltura sociale che mettesse in campo percorsi a lungo termine di inclusione attiva in favore di almeno 5 beneficiari da impiegare nell’arco di un anno, e corredata di un dettagliato piano di sostenibilità futura del progetto su base almeno biennale.

Nov. 2015: Le proposte pervenute (nr.6) sono state valutate da una commissione composta da esperti del settore agricolo e sociale, che ha ammesso a finanziamento le 4 idee progettuali che hanno fornito maggiori garanzie nella fattibilità di veri e propri inserimenti lavorativi.

Gen/feb 2016: attività di co-progettazione. Lavoro congiunto tra lo Psicologo referente progettuale del Distretto, un consulente agronomo esperto in Agricoltura Sociale, e ciascuno dei 4 soggetti ammessi a finanziamento.

Alla fine di questa fase ogni idea progettuale è stata sviluppata elaborando un dettagliato progetto finale, oggetto di Convenzione con il partner, contenente:
• numero effettivo di beneficiari accolti e modalità di impiego;
• dettaglio delle attività e dei profili necessari per lo svolgimento delle stesse;
• tempi di avvio e cronoprogramma delle attività;
• indicazione del primo step di valutazione (entro sei mesi) e verifica conclusiva: obiettivi da raggiungere e criteri di valutazione;
• piano di utilizzo futuro dei ricavi (per i due anni successivi a quelli del beneficio);
• forme di tutoraggio e modalità utilizzate per il resoconto delle attività.

Feb. 2016: definizione dei criteri di candidatura e condivisione delle procedure di selezione dei beneficiari, con gli operatori sociali e gli Amministratori dei Comuni del Distretto e con i rappresentanti delle principali Organizzazioni Sindacali.

Mar. 2016: Valutazione dei 60 candidati, preliminarmente individuati dai servizi sociali sulla base del bisogno socio economico e della compatibilità con le attività da svolgere. La selezione è avvenuta attraverso la compilazione di una scheda riportante le precedenti esperienze lavorative ed un colloquio individuale con i membri della Commissione (Psicologo ed Assistente Sociale referenti Progettuali del Distretto, consulente agronomo e consulente psicologo quali membri esterni esperti in Agricoltura Sociale, Responsabile del Servizio Distrettuale, Titolare della azienda ospitante). I 21 posti complessivamente disponibili nelle 4 aziende sono stati assegnati tenendo conto del grado di motivazione manifestato, della propensione espressa per il lavoro in agricoltura e della attinenza delle caratteristiche del soggetto con quanto richiesto da ogni azienda sulla base delle specifiche attività da svolgere.

Mag. 2016: Attivazione dei percorsi formativo occupazionali presso le aziende, con inserimenti tramite regolari contratti di durata variabile.

Lug. 2016: Primo Step di monitoraggio e rendicontazione delle attività svolte.

La conclusione delle attività e la valutazione finale del percorso avverranno a dicembre 2016.

 

Se ti è piaciuto il progetto metti “Mi piace”

Autori

Serena Maria Vivolo

Contatti