Innovation Lab Progetti 2016

SUONIAMO LA SALUTE – Laboratorio espressivo-musicale presso il Centro Diurno Riabilitativo di Ladispoli (RM)

a cura di Valeria Maria Ornella Totta

SUONIAMO LA SALUTE – Laboratorio espressivo-musicale presso il Centro Diurno Riabilitativo di Ladispoli (RM)

SUONIAMO LA SALUTE è un progetto di promozione della salute e del benessere, realizzato dal giugno 2015 nel Centro Diurno di Salute Mentale di Ladispoli. L’idea di base nasce dalla costatazione degli effetti benefici dell’ esperienze musicale e della promozione della salute sull’utenza psicotica, come evidenziato dalle premesse teoriche (es. Bertini e il modello di Psicologia della Salute, Scardovelli e la Musicoterapia Umanistica).
Obiettivi: La finalità principale del progetto è promuovere il benessere facilitando l’espressione e la consapevolezza di vissuti emotivi nelle persone psicotiche e suggerendo la possibilità di processi salutari, principalmente attraverso il canale ritmico-musicale, come alternativa che possa integrare gli interventi più tradizionali di cura della patologia psichiatrica. Il laboratorio si pone i seguenti obiettivi specifici: 1) favorire lo sviluppo delle competenze espressive e creative nonché la preferenza per la musica come occasione di salute; 2) promuovere le competenze comunicative e relazionali nel setting di gruppo; 3) promuovere l’orientamento alla salute tramite l’esplorazione di concetti quali le life skills, l’hardiness, gli stili di coping più adattivi, ecc.
Caratteristiche del setting: Il laboratorio si svolge ogni lunedì dalle 11 alle 12 e 30, presso il Centro Diurno di Ladispoli, da settembre a luglio, a partire da giugno 2015. Al centro della stanza sono collocati vari strumenti a percussione: alcuni sono costruiti con materiali di riciclo, altri invece sono strumenti a percussione veri e propri (jambè, bonghetti, cahon, ecc.). Il gruppo è composto dai ragazzi afferenti ai Centri Diurni di Ladispoli e Campagnano (20 in media), un operatore, un tirocinante se presente e due psicologi (psicologo/psicoterapeuta responsabile del CDR e psicologa specializzanda in Psicologia della Salute). Ci si dispone in cerchio, attorno al set di strumenti e si comincia ogni seduta con lo stesso rituale sonoro.
Modalità di esplorazione espressiva musicale: Il gruppo è stimolato di mese in mese all’esplorazione di un tema sulla salute attraverso l’attività espressiva musicale. Ogni tema viene mediante attraverso quattro diverse modalità: 1)Esperienze espressive libere: le persone sono invitate, prima individualmente poi insieme, a esprimere un concetto suonando uno strumento. I concetti potranno essere concreti ed evocativi (una stagione, un colore) o astratti (un’emozione, una fase di vita), comunque legati al tema che si sta esplorando; 2) Ascolti: si ascoltano uno o più brani strumentali associandoli al tema che si sta esplorando, favorendo al contempo l’attività immaginativa e espressiva nel gruppo 3)Giochi sonori di comunicazione: si propongono giochi sonori di derivazione musicoterapica (dialoghi sonori) mirati a favorire la comunicazione tra i membri del gruppo sul tema esplorato; 4)Attività corale su canzoni: si sceglie una canzone che tratta il tema di riferimento, si legge il testo insieme e si prepara un’esibizione che comprende il canto corale e le percussioni.
Valutazione dei risultati: Nel corso di ogni laboratorio, il gruppo è stimolato a lasciare delle tracce del lavoro svolto insieme, che possono consistere in mappe concettuali, disegni, fotografie o video delle performance. Lo scopo è quello di rendere tangibile la storia del gruppo e i suoi processi, così da restare fruibile a lungo termine per il gruppo stesso e contemporaneamente permettere una valutazione da parte degli psicologi di cambiamenti individuali o collettivi. Inoltre, per ogni seduta uno degli psicologi (solitamente quello che non conduce oppure il tirocinante) compila una scheda con i seguenti dati: utenti presenti, consegna e obbiettivi, pensieri, emozioni e sensazioni evocate, emotività di gruppo e partecipazione, qualità della produzione musicale ed eventuali annotazioni aggiuntive. Le schede vengono raccolte e revisionate alla fine dell’anno per valutare l’intero processo e ricalibrarlo in base ai risultati.

 

Se ti è piaciuto il progetto metti “Mi piace”

Autori

Valeria Maria Ornella Totta

Contatti

  • Valeria Totta

    Come si mette il mi piace? :-)

    • http://www.ordinepsicologilazio.it/ Ordine degli Psicologi del Laz

      Buongiorno Valeria,
      per votare bisogna cliccare il pulsante “mi piace” che si trova sotto il titolo del progetto/idea in questione.