Innovation Lab Progetti 2016

L’INNOVATIVA SPERIMENTAZIONE: “NONNI E NIPOTI E LA MACCHINA DEL TEMPO”

a cura di Elena Bocci per conto dell'Associazione di volontariato Caritas "Emmaus" Onlus

L’INNOVATIVA SPERIMENTAZIONE: “NONNI E NIPOTI E LA MACCHINA DEL TEMPO”

Partendo dalle prime ricerche su “Linguaggi informatici e comunicazione intergenerazionale” condotte dal Laboratorio Incontri Generazionali dell’Università degli Studi di Milano (Albanese, 1999; 2000a; 2000b; 2001) -oggi gruppo di ricerca nazionale attualmente coordinato dalla prof.ssa R. Maeran UniPd- sono state realizzate in anni più recenti nell’Italia centrale ricerche/sperimentazioni di carattere turistico-culturale intergenerazionale tematico (Albanese e Bocci, 2011a; 2011b; 2012; 2013; 2014; 2015; 2016).

Nell’innovativa ricerca/sperimentazione i Nonni e i Nipoti –gruppi generazionali diversi non legati da vincoli di parentela-, dopo aver costruito insieme la “macchina del tempo”, passeggeranno qua e là nella preistoria e nella storia, soffermandosi su tematiche diverse:
-“Nonni e Nipoti nella preistoria” (Valentano)
-“Nonni e Nipoti sulle tracce degli Etruschi” (Vulci)
-“Nonni e Nipoti sulle tracce dei Romani” (Vulci)
-“Nonni e Nipoti alla scoperta della Città dei Papi” (Viterbo)
-“Nonni e Nipoti sulle tracce di Santa Rosa” (Viterbo)
-“Nonni e Nipoti alla scoperta dei borghi medioevali” (Marta e Capodimonte)
-“Nonni e Nipoti sulle tracce dei briganti della Maremma” (Cellere)
-“Nonni e Nipoti sulle tracce dei protagonisti delle Guerre Mondiali” (Viterbo)
-“Nonni e Nipoti nel presente e nel futuro: la pace e la collaborazione tra i popoli” (Viterbo)
-“Nonni e Nipoti presentano la loro esperienza nell’ambito del Convegno annuale organizzato a Bergamo.

Il programma tiene conto delle principali condizioni ritenute in grado di favorire gli effetti positivi dell’incontro o contatto intergruppi (Allport, 1954; Brewer e Miller, 1984): cooperazione per uno scopo comune, uguaglianza di status, frequenza e durata adeguata degli incontri, piacevolezza dell’interazione, sostegno sociale istituzionale.

Le attività si articolano in due tipologie principali:
-percorsi di sostenibilità socio-culturale;
-laboratorio informatico.
a) Percorsi di sostenibilità socio-culturale.
Gli itinerari nei borghi prevedono il Saluto delle Autorità e l’incontro sia con gli esperti che con la gente comune delle comunità locali, per una condivisione della storia, del patrimonio e delle tradizioni. Le giornate-tipo si articolano in incontri socio-culturali che hanno come punti di riferimento alcuni luoghi-simbolo (musei, centri di aggregazione culturale, patrimonio all’aperto, Centri Anziani ecc) delle comunità viterbesi.

Negli appuntamenti, i giovani sono protagonisti nell’insegnamento dell’uso delle nuove tecnologie, mentre i nonni e gli esperti di storia e cultura locale hanno occasione di trasmettere la loro formazione maturata nel corso della vita.
Al fine di recuperare la memoria sociale su alcuni temi che hanno fatto la storia locale, i Nonni e Nipoti preparano/portano in scena due rappresentazioni teatrali:
-spettacolo amatoriale dedicato al brigantaggio “Nonni e Nipoti: Tiburzi dietro la leggenda” con Testi di Filippo Ottoni Regia di Romualdo Luzi;
-rappresentazione amatoriale sul tema della pace ambientata nel viterbese durante il tempo di Natale “Nonni e Nipoti: Natale a casa nostra” con Testi e Regia di Romualdo Luzi.
b) attività di laboratorio informatico.
A conclusione di ogni giornata, è prevista un’attività di laboratorio informatico. Le tecnologie necessarie (pc, stampanti e stampante 3D) sono messe a disposizione dall’Associazione di volontariato Caritas “Emmaus”.

Durante le lezioni i Nonni e Nipoti si distribuiscono in coppie per effettuare il download e la rielaborazione di foto e video riguardanti i diversi itinerari. Rivisitando le foto dei monumenti, essi rievocano gli eventi storici accaduti nei borghi e fanno riferimento a usi e tradizioni locali.

Le attività socio-culturali e di laboratorio informatico sono intervallate da approfondimenti valoriali, da momenti ludici come il “compleanno day”, momenti conviviali e altre iniziative volte a creare un clima positivo. Il 2 ottobre si festeggia la Festa dei Nonni.

 

Se ti è piaciuto il progetto metti “Mi piace”

Autori

Elena Bocci

Contatti