Idee 2016 Innovation Lab

LO SVILUPPO DELL’INTELLIGENZA EMOTIVA PER L’INDIPENDENZA E LA SICUREZZA PERSONALE

di Loretta Sapora in collaborazione con altri Professionisti

LO SVILUPPO DELL’INTELLIGENZA EMOTIVA PER L’INDIPENDENZA E LA SICUREZZA PERSONALE

L’intervento è diretto agli studenti ed ai docenti delle III^ classi di scuola secondaria di primo grado e della I^ classe di scuola secondaria di secondo grado del Comune di Fonte Nuova (RM) e si compone di 3 fasi, di cui l’ultima aperta alla partecipazione dei genitori:

1) Analisi del livello di Intelligenza Emotiva e dello stile abituale di gestione delle relazioni con la realtà esterna

2) Laboratorio per lo sviluppo dell’Intelligenza Emotiva e la sana gestione del Confine di Sé

3) Progettazione e realizzazione di un evento aperto alla comunità territoriale per la comunicazione, con modalità multimediali, dei contenuti emersi in sede di Laboratorio.

Il gruppo degli studenti sarà composto da un massimo di 20 membri, provenienti dalle diverse sezioni dell’Istituto ospitante; il gruppo dei docenti sarà composto da un massimo di 30 membri provenienti da tutti gli Istituti presenti sul territorio.
Nelle prime due fasi, gli studenti lavoreranno separatamente dai docenti; nella terza fase, gli studenti (tutti o un gruppo di almeno 10) lavoreranno insieme ad una parte dei docenti (massimo 5), in collaborazione con una rappresentanza dei genitori (massimo 10): questo gruppo misto di lavoro sarà diviso in sottogruppi con compiti specifici.
L’adesione al Progetto sarà libera per le tre categorie coinvolte (studenti, docenti, genitori); i Dirigenti di ogni Istituto cureranno la raccolta delle adesioni al progetto; la sede delle attività sarà collocata in uno degli Istituti, scelto in base a criteri logistici (collocazione, spazi disponibili, strumentazioni ….).
I lavori si svolgeranno al di fuori degli orari di lezione, in un periodo dell’anno scolastico, in giornate ed orari da individuare in sinergia con le attività curriculari.
In ogni caso, si lavorerà con frequenza settimanale in incontri di circa 2 ore ciascuno.
Il lavoro sarà articolato in dettaglio come segue:

Gruppo Studenti

Fase 1) – n. 2 incontri (4 ore complessive)

– somministrazione collettiva del Test IE-ACCME (A. D’Amico, 2013) per la valutazione dell’intelligenza emotiva negli adolescenti
– somministrazione collettiva del Test I.Co.S./Indice del Confine di Sé (L. Sapora, 2012) per l’analisi del vissuto del confine e lo stile di relazione con l’esterno
– restituzione collettiva dei risultati dei test/riflessioni sulla buona gestione del Confine di Sé

Fase 2) – n. 8 incontri (16 ore complessive)

– la gestione delle emozioni: Gioia, Sorpresa/Stupore, Disgusto/Disprezzo, Paura, Tristezza, Rabbia
– i segnali del corpo: il Comportamento Non Verbale
– i contenuti della comunicazione: il Linguaggio Verbale
– l’interpretazione della realtà
– la capacità di attenzione/concentrazione
– i comportamenti aggressivi
– i comportamenti autolesionisti

Gruppo Docenti

Fase 1) – n. 2 incontri (4 ore complessive)

– lavoro sul riconoscimento delle emozioni fondamentali e sul contatto con stimoli cromatici a particolare valenza psicofisiologica ed emotigena (i colori di alcune delle Tavole del Test dei Colori di Luscher, Astrolabio 1976)
– somministrazione collettiva del Test I.Co.S./Indice del Confine di Sé (L. Sapora, 2012)) per l’analisi dello stile di relazione con l’esterno
– restituzione collettiva dei risultati del Test I.Co.S. e riflessioni sulla buona gestione del Confine di Sé

Fase 2) – n. 8 incontri (16 ore complessive)

– la gestione delle emozioni: Gioia, Sorpresa/Stupore, Disgusto/Disprezzo, Paura, Tristezza, Rabbia
– il ruolo del Comportamento Non Verbale nella comunicazione
– i contenuti della comunicazione: il Linguaggio Verbale e la sua interpretazione
– la rappresentazione soggettiva della realtà
– la capacità di attenzione/concentrazione
– i bisogni psicologici fondamentali e la psicodinamica dell’aggressività
– l’autolesionismo.

Gruppo Studenti, Docenti, Genitori

Fase 3) – n. 2 o 3 incontri (6 ore complessive) + evento conclusivo (4 ore)

– progettazione dell’evento conclusivo
– individuazione dei contenuti da comunicare, dei materiali-stimolo da util

 

Se ti è piaciuta l’idea metti “Mi piace”

Autori

Loretta Sapora

Contatti